Adrano riprende a correre contro Marsala

Buona prestazione della squadra marsalese… Ospiti avanti fino al +11, poi il timeout di Castiglione sveglia i bianconeri… Tripla di De Masi, la guida di D. Russo conduce alla vittoria…

Serie C Regionale Sicilia 1a giornata di ritorno

Sporting Club Adrano – Nuova Pallacanestro Marsala 98-87
Parziali: 20-22; 41-48 (21-26); 64-65(23-17); 98-87 (34-22)
Palatenda di Adrano, 18/01/2015, ore 18:00

Sporting Club Adrano: Sortino Dario 27, Riganati Francesco 3, Russo Damiano 13, Ricceri Giuseppe 0, Bascetta Dario 7, De Masi Dino (C) 11, Russo Gaetano 0, Leanza Giorgio 23, Di Stefano Giuseppe 0, Amoroso Gabriele 13, Maccarrone Angelo 1, La Mela Andrea 0. All. Castiglione Vincenzo
Nuova Pallacanestro Marsala: Laudicina Gianluca 0, Tarantino Riccardo 16, Gangarossa Andrea 18, Frisella Mirko (C) 33, Maggio Giorgio 9, Sutera Dario 0, Obbiso Pietro 0, Colicchia Alessandro 2, Marino Daniele 7, Cucchiara Alberto 0 , Marullo Angelo 2. All. Cardillo Massimo.
Arbitri: Attard Marco di Priolo Gargallo (SR); Di Mauro Alex di Priolo Gargallo (SR)

Dopo tre sconfitte l’Adrano Basket riprende a vincere. L’avversario, il Nuovo Marsala, non è fra i più ostici: 2 punti in classifica, ultimo posto, peggior attacco e peggior difesa del campionato. Al di là della presentazione, non delle migliori, la squadra marsalese farà una buona partita mostrando grinta e qualche buona individualità.

Nei primi minuti del primo quarto le squadre sono molto equilibrate, bene fra gli adraniti Amoroso. Fra i marsalesi si nota per la personalità mostrata e per la visione di gioco il play, classe 99’, Giorgio Maggio, giocatore che vista l’età può ancora maturare sia tecnicamente che fisicamente. Il vero protagonista del primo periodo è il capitano del Marsala Mirko Frisella, pivot di 1,90 m non elegantissimo nel gioco, ma davvero efficace nelle incursioni e nei tiri. Il primo periodo finisce 22-20 per gli ospiti, grande pecca dell’Adrano in questo periodo è stata propria quella di non aver marcato a sufficienza Frisella.

All’inizio del secondo periodo migliore sembra il gioco mostrato dagli adraniti, colpisce ancora la personalità di Maggio che imposta un gioco molto “scandinavo”, basato sui passaggi lunghi. Poi le triple di Gangarossa e le giocate del capitano dei marsalesi, nonché i tanti errori in attacco degli adraniti, portano il risultato sul + 4 per il Marsala (33-37). Sempre nel secondo quarto l’Adrano soffre molto sui rimbalzi offensivi, inoltre infallibile nel periodo il Marsala sulle triple, ben 5 messe a segno. Tutti questi elementi portano il risultato sul finire del periodo sul + 7 per gli “orientali”.

Nel quinto minuto del terzo quarto il Marsala si porta sul + 11. Sul 47-58 viene chiamato il time-out ed è proprio dopo il time-out che l’Adrano si risveglia: prima una tripla di De Masi, poi una doppia di Amoroso e l’Adrano si porta sul – 4. Meno palle perse e più rimbalzi conquistati portano il risultato sul 62-58 per l’Adrano. Ma gli etnei nel quarto periodo devono ancora soffrire: il periodo finisce infatti 65-64 per i marsalesi.

Nel quarto periodo è solo Adrano: il play Damiano Russo trascina un Adrano impeccabile che in 10 minuti mette a segno 34 punti mostrando grinta e al contempo efficacia realizzativa. Spazio alla fine del match per i due 99’ Angelo Maccarrone e Gaetano Russo.

Quello visto contro il Marsala è un Adrano sciolto che è riuscito a rimontare una partita molto difficile, più che sul piano tecnico sul piano psicologico. Si è notata molto l’assenza del lungo Verzì, soprattutto in fase difensiva.

La prossima partita l’Adrano sarà impegnato a Catania il 24 gennaio contro il PGS Sales, incontro che si presume equilibrato e incerto.

 

Dario Milazzo
http://adranobasket.com/

La photogallery su Facebook

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*