Cus, adesso viene il bello: sbancata S. Croce

La formazione cussina aggancia Licata al quarto posto, in piena zona spareggi… Di Stefano: «Gara strana, pagato il nervosismo»…

Santa Croce-Cus Catania 64-66
Emmolo S. & C. srl Vigor: Mandarà Lorenzo 1 – Pace 25 – Susino   – Occhipinti 9  – Distefano Giorgio 11 – Emmolo    – Di Stefano Paolo n.e.   – Rizzo Salvatore 2   – Occhipinti Rosario n.e. – Cordova n.e. – Mandarà Mirko – Rizzo G. 16
Cus Catania: Santonocito (c) 26, Lo Faro 17, Grasso 8, Selmi 6, Dinicola 5, Giarrusso 2, Sgroi 2, Fichera , Strano.
Arbitri: Cappello e Anzaldi.

Importante e sofferta vittoria sul difficile campo di Santa Croce. Il Cus riesce a sfruttare al meglio le proprie armi. Si rimane in corsa per i posti “caldi” della classifica riagganciando Licata al 4° posto. Sabato alle 19.00 tutti alla cittadella a tifare Cus!!! Arriva la Virtus Trapani. (Cus Catania @ Facebook)

Grande rammarico in casa Vigor per l’occasione perduta contro il CUS Catania. Una partita iniziata bene dalla squadra allenata da coach Di Stefano, che prende il largo, non soffrendo assolutamente la fisicità e l’esperienza della squadra etnea. Sembra tutto facile con Distefano e compagni che si trovano alla grande, mettendo in grande difficoltà la zona schierata sin dall’inizio da coach Malagò. Superba la prestazione del giovane Giovanni Pace  ( al termine autore di 25 punti ) che si è dedicato anima e coro ai lunghi catanesi.  « E’ stata una gara strana – dichiara coach Di Stefano – iniziata bene ma con un calo di attenzione evidente al rientro dall’intervallo lungo. Avevamo chiuso il primo tempo a più 5 e nulla faceva pensare al disastro, subendo il rientro degli ospiti in modo troppo semplice. Sicuramente abbiamo pagato il troppo nervosismo ( tra l’altro giustificabile per certi versi ) di qualche mio giocatore. Avevo anticipato alla vigilia che non poteva permetterci distrazioni, con squadre come questa, con tanta esperienza e voglia di recuperare punti sul terzetto di testa».  (comunicato Santa Croce)

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*