L’Ad Maiora fa sudare la Lazùr

Primo quarto con un 12-0 delle iblee… La rimonta, il vantaggio e il pari al terzo periodo… La vittoria nel finale propiziata da Hristova…

AD MAIORA RAGUSA – LAZUR BASKET 49-54
PARZIALI : 12-7; 24-26; 40-40; 49-54

AD MAIORA RAGUSA: Battaglia 13, Licitra, Schembari L. 13, Spata 7, Guastella 4, Fazio, Ragusa 8,  Cappa, Di Martino 4, Schembari G., Chisari, Jora. All. Aldo Leggio
LAZUR BASKET CATANIA: Eric 10, Licciardello 9, Pistritto, Bruni 8, Hristova 10, Messina 2, Privitera, Buscema 1,  De Lucia 4, Gioia 6, Condarelli, Ripellino 4. Allenatore Gianni Catanzaro.
ARBITRI: FERRARO e SCALONE DI RAGUSA

Continua il momento poco brillante della Lazur Catania che deve sudare le proverbiali sette camicie per superare le volenterose e aggressive atlete di AD Maiora Ragusa di coach Aldo Leggio (punteggio finale 54-49 per le catanesi). L’incontro inizia con un’ora di ritardo a causa del protrarsi del match di volley di serie C in programma al PalaPadua di Ragusa per le ore 18; coach Catanzaro non può disporre di Grosso, Cutugno e Lombardo e schiera come starting five il quintetto fin qui titolare.

Pronti via e le atlete ospiti si portano dopo due minuti sul 7-0 che lascia presagire una condotta autoritaria del match di capitan Bruni e compagne: ma le atlete catanese si addormentano e sono capaci di subire un parziale di 0-12 che porta la squadra di casa a chiudere il primo parziale sul + 5. Nel secondo parziale pare più concentrata la formazione di coach Catanzaro ma le giocate offensive sono caratterizzate da troppi personalismi e poca coralità e quelle difensive da ridotta aggressività. Così la Lazur va al riposo sul + 2 e non riesce a domare la strenua resistenza della atlete di casa nel terzo parziale chiuso sull’eloquente punteggio di 40-40. Solo nell’ultimo tempino la buona vena sotto le plance di Hristova consente alla formazione ospite di guadagnare un mini break che permette alla propria squadra di chiudere il match sul 54-49.

E adesso le ragazze di coach Catanzaro devono presto ritrovare un gioco su standard qualitativi più elevati, maggiore aggressività e rapidità per poter affrontare al meglio la stracittadina contro la capolista Rainbow, prevista per giovedì 5 alle ore 18.30 al Palagalermo. La sconfitta della Rescifina Messina nel derby peloritano contro Cusinime consente alla Lazur di restare da sola al secondo posto della classifica e di poter guardare ai prossimi impegni con maggiore fiducia.

‘Comunicazioni e media’ Lazur Basket Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*