La rincorsa dell’Adrano continua: -2 dai play-off

L’Adrano Basket batte la Studentesca Licata ai tempi supplementari e ribalta la differenza punti nello scontri diretto…  Un’altra vittoria casalinga per l’Adrano, ora l’obiettivo play-off sembra più vicino…

Serie C Regionale Sicilia 7a giornata di ritorno

Sporting Club Adrano – Studentesca Licata 80-73 (d.t.s.)
Parziali: 13-12; 27-24 (14-12); 44-50 (17-26); 66-66 (22-16); 80-73 (14-7)
Palatenda di Adrano, 01/03/2015, ore 18:00

Sporting Club Adrano: Sortino Dario 28, Russo Damiano 6, Ricceri Giuseppe 8, Bascetta Dario 13, De Masi Dino (C) 5, Russo Luigi 4, Leanza Giorgio 9, Di Stefano Giuseppe 0, Amoroso Gabriele 7, La Mela Andrea N.E., Leanza Riccardo N.E. All. Castiglione Vincenzo

Studentesca Licata: Di Pasquale Davide 5, Crucitti Pasquale 23, Zambito Antonio Giulio 9, Falanga Alfredo (C) 15, Rapidà Davide 3, De Caro Devid 0, Fathallah Haitem 9, Antronaco Giacomo 2, Carità Alberto N.E., Consagra Luca 3, Cosimo Andrea 4. All. Castorina Ettore

Arbitri: Savoca Cinzia di Bagheria (Pa); Calandra Emanuele di Palermo

L’Adrano batte il Licata dopo un match dal finale mozzafiato e si porta a – 2 punti dalla zona spareggi.

Inizia bene la Studentesca, a parte qualche palla persa e qualche fallo in difesa i ragazzi di Castorina si comportano bene nel primo periodo. Fra i licatesi si nota subito il calabrese Pasquale Crucitti, che in passato ha giocato nella prestigiosa Viola Reggio Calabria e il play Haitem Fathallah. L’Adrano fa molto bene in difesa, soprattutto grazie a Luigi Russo che conquista diversi rimbalzi.

Nel secondo quarto, grazie ad una tripla di De Masi, l’Adrano si porta sul + 7 (23-16); da questo momento fra i licatesi si vede solo Crucitti. Alla fine del periodo entra il medico in campo per un infortunio del licatese Andrea Cosimo. Un quarto equilibrato dove si segna poco e dove si nota quella tensione tipica di un match nel quale entrambe le squadre sono costrette a vincere, ricordiamoci, infatti, che il Licata e l’Adrano lottano entrambe per un posto negli spareggi, per cui il match è da considerarsi a tutti gli effetti uno scontro diretto.

Nel terzo quarto, dopo una palla rubata e conseguente conclusione da due di Fathallah e dopo un clamoroso canestro in rovesciata di Zambito, il Licata si porta sul + 8 (29-37). A 6 minuti dalla fine coach Castiglione chiama un time-out per ristabilire l’ordine in campo. Ripreso il match, dopo poco tempo succede l’impensabile: Giorgio Leanza, uno dei migliori in campo fra gli adraniti, si fa espellere per doppio fallo antisportivo. Per molti il match sembra perso eppure l’Adrano con l’espulsione di Leanza ritrova quella “cattiveria” che aveva smarrito.

Per il team adranita il quarto periodo inizia con handicap non indifferenti: un giocatore espulso e 6 punti da rimontare. I due play Ricceri-Damiano Russo fanno giocare bene la squadra, bene Sortino, che stupisce per l’impegno mostrato anche in fase difensiva, dove, come di consueto, si fa notare Bascetta. Fra gli agrigentini si “spegne” Crucitti, bene invece nel periodo la prestazione di capitan Falanga. A 2 minuti e 11 secondi dalla fine una splendida giocata del play Russo (tripla con fallo subito e tiro dalla lunetta messo a segno) regala agli etnei il momentaneo vantaggio.

A 6 secondi dal termine dell’incontro, con i due tiri liberi messi a segno da Bascetta, il match sembra finito, ma i licatesi hanno la freddezza di trovare con Crucitti il pareggio a soli due secondi e 9 decimi dalla fine. Un finale strepitante, un risultato che cambia per due volte nel giro degli ultimi 6 secondi, insomma il bello del basket caratterizza questo periodo, giocato in maniera eccelsa da un Adrano ai quali non bastano i tempi regolamentari.

Arrivano i supplementari ed ecco un Adrano perfetto che non sbaglia quasi nulla trascinato da un pubblico da “finale scudetto”. Il Licata è bloccato, non segna e Antronaco sul 72-66 sbaglia due liberi che avrebbero potuto permettere ai licatesi di sperare e respirare. Ai supplementari si vede solo una squadra, quella adranita, che gioca bene e vince un match fondamentale per il prosieguo della stagione.

Con questa vittoria l’Adrano rimane al sesto posto, ma con 20 punti due soli in meno della Studentesca Licata squadra che occupa il quinto posto, l’ultimo valido per l’accesso agli spareggi promozione.

L’Adrano sabato prossimo affronterà in trasferta il Trapani, squadra che nel girone di andata è stata battuta agevolmente dagli adraniti col punteggio di 102-79. Un incontro temibile, visto che il Trapani ha già fermato all’andata il Cus Catania, ma sinceramente alla portata dell’Adrano. Sempre il 7 marzo la Studentesca Licata affronterà in trasferta la Nuova Agatirno: sarà un duello in campo e un duello a distanza con l’Adrano in ottica quinto posto.

Dario Milazzo
http://adranobasket.com/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*