Sipario per Palagonia, che chiude undicesima

La stagione d’esordio si conclude con il sorriso… La sconfitta di tre a Palermo… Strano: «Soddisfatti degli obiettivi raggiunti»…

Cus Palermo-Palagonia 75-72
Parziali: 14-19, 30-33 (16-14); 48-56 (18-23), 75-72 (27-16).
PalaCus di Palermo, 28 febbraio, 17:30

Cus Palermo: Dioguardi 9, Bonanno 15, G. Viola 16, D. Landino 2, Patti, Mancino 21, Inzerillo 3, Rizzo 7, Benvenuto 2, Calafiore, Landino F. All.: La Rosa.
Fortitudo Palagonia: L. Viola, Alba 5, Calcagno, Musumeci 14, D. Murgo 10, Dillard 17, A. Murgo 16, Giurlando 10. All.: Strano.
Arbitri: Lenzo e Micalizzi. Udc: Scancarello e Garofalo.

La formazione della Fortitudo Palagonia contro il CUS Palermo
La formazione della Fortitudo Palagonia contro il CUS Palermo

Sorride la Fortitudo, prima società di Palagonia a disputare la Serie D e a riuscire nell’impresa di salvarla sul campo e chiudere anche undicesima nel girone unico, dopo lo spareggio contro il CUS Palermo. È un sipario dolce quello dei giallorossi, malgrado la sconfitta: la differenza punti infatti è stata preservata e la gara d’andata (vinta per 73-63) è stata decisiva.

La Fortitudo è stata per quasi tutta la gara avanti tra i 5 e i 10 punti, evidenziando una solida prova di carattere, ma nel finale è stato determinante il fattore della panchina corta dovuta all’assenza di Mammana e Dyke. Con l’uscita per 5 falli di Giurlando, Toni Murgo e Calcagno, Palagonia non è riuscita a contenere la rimonta dei palermitani, chiudendo sotto di tre punti. Giuliando, A. Murgo, Musumeci e il solito Dillard sono stati decisivi.

A parte la questione del campo (tutto il torneo è stato disputato al Leonardo da Vinci di Catania, in attesa del completamento di un campo coperto nel calatino), la squadra ha dimostrato grandi capacità in questa categoria. Le prestazioni del capocannoniere Cornelius Dillard e del promettente Valerio Musumeci sono solo due esempi.

«Con quest’ultima gara – spiega l’allenatore Antonello Strano –, la squadra è riuscita a dimostrare la sua grande forza in un campionato molto difficile, riuscendo alla prima esperienza prima a salvarsi in un girone micidiale con metta delle squadre di categoria superiore e poi vincendo il confronto siciliano con la pari classifica il Cus Palermo. Con la presidentessa Alfia Politino siamo soddisfatti degli obiettivi raggiunti dalla prima squadra e per questo che esterniamo un caloroso ringraziamento a tutti i protagonisti: Salvo Calcagno, Nicola Alba, Rocco Giurlando, Toni e Daniele Murgo, Carmelo Mammana, Cornelius Dillard, Valerio Musumeci, Antony Caputo, Jason Berlin, Luigi Viola, Carlton Dyke, Antonio Altieri, Luca Scuderi, Emanuele Strano, Daniele Di Martino e Luca Rizzo; inoltre ringraziamo per la collaborazione nella direzione Francesco Garretto e il fisioterapista Cristian Brancato».

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*