La Rainbow è la regina della Serie C
La stracittadina le arride di nuovo

Un derby emozionante… Di Piazza: «Inizio con meno cattiveria, poi tutte bravissime»… Palazzetto gremito… Ottimo secondo quarto lazurino, poi Ferretti trascina le rossazzurre… Eric topscorer… In campo tre giocatrici viste in Eurolega…

2015-057_rainbowlazur

Rainbow-Lazùr 63-53
Parziali:
24-17, 37-38 (13-21); 49-44 (12-6), 63-53 (14-9).
PalaGalermo di Catania, 5 marzo, 18:30
BlueEnergySicilia Rainbow Catania: Magrì ne, Ferlito © 6, Strano, Bruno ne, Parisi 2, Chiarella 1, Villarruel 15, La Manna 5, Ferretti 20, Seino 10, Di Stefano ne, Bonfiglio 4. All.: Di Piazza. Vice: Greco.
Lazùr Catania: Eric 29, Licciardello 2, Cutugno, Pistritto 2, Bruni © 9, Hristova 2, Messina ne, De Lucia 1, Gioia 2, Condarelli ne, Grosso, Ripellino 6. All.: Catanzaro. Vice: Sottana.
Arbitri: Ferraro e Massari. Udc: Russo, Emanuele e Ursino.

Susanna Bonfiglio esordisce: si lancia al rimbalzo (foto G. Lazzara)
Susanna Bonfiglio esordisce: si lancia al rimbalzo (foto G. Lazzara)

Catania, 5 marzo 2015 – Un derby vibrante, emozionante e appassionato, in palio il titolo di regina della Città di Catania: la sfida tra Rainbow Catania e Lazur non ha disatteso le aspettative della vigilia. E la Rainbow da capolista della serie B non si è fatta sfuggire l’occasione di mettere la sua importante firma anche sul derby che ha vinto con il risultato di 63-53.

A dimostrazione di quanto agonismo ci sia stato sul parquet del PalaGalermo, basta dare uno sguardo ai parziali per rendersi conto che la partita è stata giocata punto a punto, con nessuna delle due squadre che voleva cedere il passo all’altra. Il match è sempre stato equilibrato, anche se le ragazze della Di Piazza hanno mostrato dai primi minuti di essere non per niente la prima forza del campionato. Anche se sono partite con il piede sbagliato, sono state in grado di recuperare qualche punto inziale di svantaggio e condurre poi sempre il match. Il sugello alla partita è arrivato durante l’ultima frazione di gioco, quando Ferlito e compagne hanno messo insieme le ultime energie, distaccando anche di un parziale di dodici punti le avversarie: insomma, straripanti in attacco e perfette in difesa.

Le protagoniste assolute: Eric e Ferretti (foto G. Lazzara)
Le protagoniste assolute: Eric e Ferretti (foto G. Lazzara)

A partecipare alla vittoria sono state tutte le dodici ragazze convocate, anche le atlete non entrate hanno fatto un tifo spietato dalla panchina, e questo ha contribuito a rendere ancora più dolce il sapore della vittoria stessa: «siamo felicissime – ha dichiarato alla fine del match coach, Gabriella Di Piazza – All’inizio abbiamo avuto meno cattiveria rispetto a loro, che hanno avuto un approccio più determinato. Nell’intervallo le ho richiamare perché non ero contenta di vederle arrivare sempre seconde sui rimbalzi e sulle palle vaganti. Sono state tutte bravissime, una menzione per l’approccio alla partita va a Francesca (Chiarella) e Nadia (Strano). Avere la panchina più lunga ti consente di rifiatare o se c’è un piccolo problemino fisico, come quello di Marzia (Ferlito), di non avere problemi nei cambi».

Un palazzetto gremito di giovani e famiglie ha fatto da contorno a una giornata perfetta per la grande festa di sport della Rainbow, che prepotentemente ha mostrato con questa ulteriore vittoria, che il suo primo posto nella classifica della B unica non è frutto del caso, bensì del duro lavoro e di una vera passione di tutta la squadra e la dirigenza.

Ma non c’è tempo per godersi questa vittoria, il calendario dice che sabato c’è un’altra partita da vincere quella di Castellamare contro la Nova Basket: «una squadra esperta, dove ci sono giocatrici d’esperienza e noi dovremmo essere molto concentrate».

Ufficio stampa Rainbow Catania

Altra grande prova di Villarruel marcata da Grosso (foto G. Lazzara)
Altra grande prova di Villarruel marcata da Grosso (foto G. Lazzara)

Va alla capolista Rainbow la stracittadina catanese ma la Lazur disputa una partita dagli elevati valori tecnico-agonistici e cede solo nel finale. Pubblico delle grandi occasioni al Palagalermo che ospita in maniera per lo meno anomala anche il derby di ritorno; a leggere le giocatrici iscritte a referto sembra di assistere ad un incontro di ben altra categoria. La Rainbow può schierare infatti Bonfiglio e Seino che insieme alla lazurina Eric calcavano fino a qualche anno fa i campi di Eurolega. E se poi aggiungi Ferretti e Villaruel da un lato, Bruni e Gioa dall’altra non puoi non assistere ad un match ricco di spunti tecnici di tutto rispetto e dai toni agonistici molto elevati.

Parte subito forte la Lazur con Marija Eric in cattedra ed subito 8-3 per le lazurine con due triple della serba. Ma pian piano la Rainbow torna in partita e chiude  il primo quarto avanti di 7, mettendo in mostra le buone giocate di Ferretti, difficilmente limitata dalla difesa avversaria. Ottimo secondo quarto della formazione di coach Catanzaro; le lazurine mostrano grande aggressività in difesa recuperando diversi palloni e mettono in mostra la buona verve realizzatrice di capitan Bruni.

Così la formazione del presidente Cicero va al riposo sopra di 1 tra gli applausi dei propri sostenitori. Al rientro in campo si riducono decisamente le percentuali offensive della Lazur  che realizza appena 15 punti nei due restanti quarti e solo con una buona prestazione difensiva resta in partita fino alla fine. L’esperienza di Seino e le buone giocate del duo Ferretti-Villaruel riescono a rintuzzare gli attacchi di Eric (top scorer del match con 29 punti realizzati) ma il + 10 finale non cancella la buone impressione che lascia la squadra di Gianni Catanzaro, attesa adesso da un week-end di riposo. Alcamo ha infatti comunicato che non si presenterà domenica al PalArcidiacono e così Bruni e compagne potranno prepararsi al meglio per la trasferta di Messina contro Cusunime prevista per sabato 14 marzo.

‘Comunicazioni e media’ Lazur Basket Catania

La photogallery di Giuseppe Lazzara (Facebook)

La photogallery di Giuseppe Maugeri (Facebook)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*