JtG 2015: Catania esprime i suoi campioni

Cus Catania, Invictus Palagonia e Rainbow Catania conquistano i titoli provinciali 3vs3… 122 gare disputate e 66 terzetti iscritti… Appuntamento a Ragusa per le regionali…

I campioni provinciali U13 del Join the Game: Guadalupi, Elia, Rapicavoli
I campioni provinciali U13 del Join the Game: Guadalupi, Elia, Rapicavoli e Leone.

Si è disputata oggi al PalaCus di Catania la fase provinciale del Join the Game 2015, il trofeo 3vs3 che coinvolge gli Under-13 e 14 di tutte le province italiane. Le migliori squadre hanno ottenuto il pass per l’accesso alla fase regionale, che si disputerà a Ragusa il 12 aprile, in vista delle finali di Jesolo del 23 e 24 maggio.

È stata un’ottima edizione per partecipanti e coinvolgimento dei ragazzi: la FIP Catania ha gestito le 122 gare disputate per l’intera mattinata, con Gabriele Giorgianni, Carmelo Gullotti, Gianluca Spina e Ivan Cuius che hanno coordinato l’attività dei 66 terzetti iscritti e Fabio Fichera che ha supervisionato gli arbitri.

La formazione dell'Invictus campione provinciale U14
La formazione dell’Invictus campione provinciale U14

Al torneo U14 maschile hanno preso parte poco più di 33 formazioni e i campioni sono stati Filippo Campisi, Federico Cuius, Manlio Mazza e Giuseppe Compagnini dell’Invictus Palagonia. 26 squadre erano al via al torneo dedicato ai 2002, con i ragazzi del Cus Catania che hanno prevalso sugli avversari: Ruggero Elia, Giorgio Guadalupi, Lorenzo Leone e Federico Rapicavoli.

Come da tradizione, la partecipazione ai due tornei femminili è stata ridotta (tre per l’U-14 e quattro per l’U-13) ma comunque significativa: ha fatto en plein la Rainbow Catania. Le Under-14 contavano in squadra Giulia Spampinato, Marinancy Patanè e Rachele Macciò; per le Under-12 hanno giocato Rachele Palamidessi, Daniela Arcoria, Michela Vasta e Carmen Greco.

«Sono soddisfatto – spiega il presidente del comitato provinciale Michelangelo Sangiorgio che nonostante Catania sia rappresentata con una squadra ai campionati nazionali, a differenza di altre città, però nel Join the Game riesce ad avere la presenza in tutte le categorie».

Dell’episodio spiacevole avvenuto fuori campo se ne parlerà ampiamente a parte.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Vedi anche:
Edizioni passate: 2009, 2010, 2011, 2012, 2014.

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*