Dario Sortino, il re dei marcatori di C2

Il play dell’Adrano sbaraglia la concorrenza di Stuppia, Rivers e Crucitti… Il rammarico per non aver raggiunto i play-off… I primi venti in classifica…

Dario Sortino è il re dei marcatori di C2: ha sbaragliato la qualificata concorrenza di Ivan Stuppia, Jay Rivers e Pasquale Crucitti e si è preso un titolo che vale ancor di più, considerando che gioca indifferentemente da play o da guardia, cioè segnando e facendo segnare il suo Adrano.

«Purtroppo non abbiamo raggiunto i play-off – spiega lui – e a Santa Croce ho giocato pure con la febbre… Avremmo dovuto esserci noi a proseguire nel post season, sarebbe stato il premio per un gruppo che ha fatto passi da gigante. Siamo stati gli unici a battere Spadafora, eppure non ci avrebbero dato un euro nel precampionato».

Sortino, di anno in anno, continua a imporsi come uno dei migliori esterni della categoria e quest’anno coach Castiglione l’ha voluto ancora con sé: «Vincenzo è bravissimo – prosegue il play – l’anno scorso a Paternò mi sono trovato molto bene con lui e mi ha dato ancora fiducia, anche se inizialmente era strano: siamo stati avversari nella finale play-off del 2011! Tornare ad Adrano per me è stato un onore, mi sento a casa e l’ambiente è fantastico. Inoltre sono felice dell’arrivo di Antonio Bulla come dirigente: è competente e ha preso grandi responsabilità su di sé, migliorando la gestione».

A parte Sortino e Gigi Russo, arrivato a fine stagione, il gruppo bianconero è solo di adraniti. «Formiamo un ottimo gruppo, coeso, che si fa in quattro – prosegue il play –. Tra gli esterni, Ricceri ha un problema al ginocchio, ma in campo è come se non avesse nulla, è una mosca atomica. Damiano Russo ha fatto passi da gigante e si prende grandi responsabilità: contro il Giarre ha messo sei bombe, sarà un caso che il giorno prima abbiamo fatto una sessione di tiri insieme? E poi Giorgio Leanza, che ha iniziato benissimo, ma problemi di lavoro lo hanno limitato e anche a Santa Croce ha stupito tutti liberandosi all’ultimo secondo. Ricordo anche Gianluca Verzì che pur studiando a Milano si è impegnato finché ha potuto».

Ultimo pensiero al Gravina: «Faccio i miei auguri soprattutto a Gianluca Barbera e Giuliano La Mantia, che sono tra i miei più cari amici».

Roberto Quartarone
da La Sicilia

# Nome R A Squadra PR PT M
1 SORTINO Dario P 87 Adrano 21 494 23,5
2 STUPPIA Ivan PG 86 Spadafora 22 483 22,0
3 RIVERS Jay AP 91 PGS Sales 14 293 20,9
4 CRUCITTI Pasquale GA 86 Licata 22 444 20,2
5 CONTALDO Carlo C 75 Spadafora 19 379 19,9
6 CENTORRINO Giuseppe G 84 Amatori 13 253 19,5
7 RESTUCCIA Sebastiano AG 87 Amatori 22 421 19,1
8 CAMINITI Francesco G 91 Giarre 22 415 18,9
9 KARAVDIC Sedin AC 95 Agatirno 16 292 18,3
10 FRISELLA Mirko C 93 Marsala 22 395 18,0
11 OCCHIPINTI Giovanni P 93 Santa Croce 22 389 17,7
12 BARBERA Gianluca G 89 Gravina 16 282 17,6
13 CIANCIO Marco G 95 PGS Sales 11 188 17,1
14 BUSCO Marco G 88 Spadafora 20 340 17,0
15 LO FARO Federico G 93 Cus Catania 15 250 16,7
16 FALANGA Alfredo AC 87 Licata 22 360 16,4
17 RIZZO Giacomo GA 91 Santa Croce 21 339 16,1
18 LEANZA Giorgio G 94 Adrano 17 258 15,2
19 SANTONOCITO Enzo A 92 Cus Catania 20 302 15,1
20 CANTONE Damiano Biagio P 86 PGS Sales 18 266 14,8

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*