«

»

Le ragazze tornano 12e da Roma

La Sicilia rientra dal TRD 2015. Gebbia e Caruso tracciano il bilancio del torneo femminile…

La formazione femminile della Sicilia al Trofeo delle Regioni

La formazione femminile della Sicilia al Trofeo delle Regioni

“Un’esperienza formativa, in grado di dare conferme ma soprattutto spunti per migliorare”. Questo il commento dell’RTT Ninni Gebbia sulla partecipazione della selezione siciliana femminile delle 2000 e 2001 al TDR 2015 di Roma.

Il gruppo si è piazzato al 12esimo posto, ma ha disputato delle buone gare, dimostrando margini di crescita anche nel corso dello stesso torneo, come hanno attestato le due prestazioni con le Marche, la seconda della quale nettamente più efficace. “Ovviamente siamo soddisfatti ma non appagati”, ha continuato Gebbia: “credo che continuando a lavorare in questa direzione, con impegno ed in sinergia con le società, riusciremo ad ottenere il salto di qualità che il movimento cestistico femminile regionale merita. Sulle singole gare, anche le sconfitte hanno dimostrato il nostro valore: abbiamo combattuto punto a punto con il Veneto, partita nella quale fino all’ultimo quarto eravamo sotto di 2 lunghezze, abbiamo dato del filo da torcere alla Sardegna, nonostante in formazione rimaneggiata”.

Simili nella sostanza le valutazioni che arrivano dal vicepresidente Riccardo Caruso, il quale ha accompagnato la rappresentativa femminile al TRD di Roma: “Si tratta di una manifestazione che abbiamo affrontato nel modo giusto, con luci ed ombre ovviamente. Possiamo comunque affermare che negli ultimi anni il lavoro svolto nell’ambito del progetto Azzurrina, per il quale non posso che ringraziare lo staff tecnico ed il dirigente responsabile Antonio Aleo, ha portato a significativi passi avanti. Lo dimostra il fatto che la Sicilia è uscita a testa alta da ogni confronto, anche con la rappresentativa del Veneto, campione uscente. Il gap che ci distanziava dalle regioni del Centro e del Nord si è ridotto, inoltre siamo la prima regione del Meridione in classifica. Sicuramente c’è tanto lavoro ancora da fare, in questo speriamo di poter continuare a contare sulla disponibilità delle società ad affiancare i programmi coordinati dall’RTT Gebbia e dal Comitato regionale. Infine mi preme ringraziare le atlete che hanno dimostrato impegno e serietà, compatibilmente con la giovane età della selezione”.

Ufficio stampa Fip Sicilia

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>