La rimpatriata dei cestisti dai capelli bianchi

Si sono incontrati una trentina di protagonisti del basket anni settanta-ottanta… Un ponte tra il passato e il futuro…

La foto di gruppo al termine della serata
La foto di gruppo al termine della serata

Si sono ritrovati un’altra volta, come sempre più stesso capita, i protagonisti del basket a Catania tra gli anni settanta e ottanta. Per una sera hanno rivissuto i loro vent’anni, per pensare anche al presente, e nel gruppo che hanno creato ad hoc su Facebook hanno postato tutte le foto dell’evento.

«Il basket giovanile a Catania tra un esaltante passato ed un promettente futuro!» ha commentato Santino La Fauci, pivot del Gad Etna che non vive più in città, inquadrando un dialogo tra Camillo Sgroi (formatore della generazione di campioni degli anni ’80) e Gaetano Russo (che ha riportato una formazione etnea alle finali nazionali dopo 35 anni).

Il ponte tra la pallacanestro di ieri, fatta del campo della PGS Sales, del palazzetto di piazza Spedini, di trasferte eroiche e finali nazionali giovanili, si ricollega a quello di oggi, rappresentato da qualche dirigente ancora appassionato e alcuni allenatori che continuano a dare il loro meglio.

E da Enzo Molino arriva la proposta di allargare alle protagoniste del basket femminile e a quelli del “futuro”. Perché senza questa trentina di cestisti dai capelli bianchi la storia oggi sarebbe ben diversa, sarebbe mancata una generazione scanzonata e che ha ottenuto dei successi indelebili: i giovani devono conoscerli!

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.