Il Cubs si prepara alle finali di Bormio

Gaetano Russo: «Sarà un’esperienza che segnerà i ragazzi dal punto di vista tecnico e umano»… Si gioca contro Virtus Bologna, Trieste e Vado…

Catania riassapora le finali nazionali dopo 35 anni di assenza. Una generazione e mezza di cestisti etnei non aveva più memoria delle sfide per conquistare lo scudetto: ci si fermava sempre prima, agli interzona, senza riuscire a replicare quel traguardo raggiunto da ultimo dal Gad Etna di Enzo Molino, squadra costruita sulla base del vivaio della PGS Sales di Camillo Sgroi. Ora i ragazzi dell’Under-14 del Centro Unione Basket Siciliano (il Cubs, società satellite del Cus Catania) stanno pensando a cosa mettere in valigia per la partenza verso Bormio, in Valtellina.

I ragazzi allenati da Gaetano Russo sono vice campioni regionali in carica e prenderanno l’aereo per la Lombardia questo sabato. Le finali iniziano domenica 12 luglio, coinvolgono 32 squadre da tutta Italia (tra cui le siciliane Cubs e Basket Barcellona) e sono strutturate con una prima fase su otto gironi. Si giocherà su quattro campi, i cussini esordiranno alle 18:30 contro il BaskeTrieste; altre avversarie della prima fase sono la Pall. Vado e la Virtus Bologna.

«La Virtus Bologna gioca per vincere lo scudetto – afferma Gaetano Russo –, di Trieste e Vado so che alcuni loro giocatori hanno fatto il Trofeo delle Regioni e quindi potrebbero avere un livello simile al nostro».

La parte più interessante del lavoro per la formazione catanese è iniziata dopo la finale regionale contro i barcellonesi (in cui la vittoria per 59-62 in trasferta non è servita a ribaltare il 52-77 subìto in casa). «I ragazzi si sono allenati mattina e pomeriggio, non appena finita la scuola – prosegue il coach –, sono molto motivati. Sarà un’esperienza che li segnerà da un punto di vista umano oltre che tecnico. Gli allenamenti sono stati molto utili, non credo che i ragazzi avrebbero messo lo stesso impegno se non avessero avuto le finali: sarà un’esperienza che cambierà in meglio il gruppo, che può fare il salto di qualità».

Pochi giorni fa si è svolta una rimpatriata tra i cestisti e i tecnici che hanno segnato il basket a Catania tra gli anni settanta e ottanta e l’argomento caldo sono state proprio le finali di Bormio in cui sarà coinvolta l’Under-14.

«Inseguivo da anni questa esperienza – confida Russo –, che avevo solo sfiorato ai tempi della PGS Sales perché ero un anno più grande della squadra che conquistò le finali. Ne abbiamo parlato con Camillo Sgroi, tutti sperano che porteremo a casa un buon risultato. All’epoca, iniziò da una finale nazionale la trafila che portò la pallacanestro cittadina a un buon livello, sia giovanile che di prima squadra. Ci vorrebbero i soldi, che all’epoca erano pochi ma ben spesi, spero che così si svegli l’entusiasmo e si creino le basi per un nuovo progetto».

Sono in partenza per Bormio: Andrea Cicero Domina, Luca D’Augusta Perna, Mattia Musumeci, Nicolò Mazzoleni, Alessandro Strano, Lorenzo Corselli, Gabriele Gullotti, Gabriele Vasta, Giuseppe Tringali, Giuseppe Garufi, Stefano Longo, Gabriele Corallo, Simone Ricca e Ruggero Elia.

Roberto Quartarone
da La Sicilia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.