Bruni: «Nuovi stimoli alla Rainbow»

Primo acquisto ufficiale della società etnea… Coppa: «Potenzialità enormi a Catania, costruiremo qualcosa di più grande»…

Dopo un’estate inquieta, segnata dai problemi del PalaGalermo, la Rainbow Catania si concentra e inizia a lavorare sulla squadra che affronterà la prossima Serie C. Il primo movimento di mercato ufficializzato è il clamoroso arrivo di Deborah Bruni: l’ex capitana delle cugine della Lazùr vestirà la canotta rossazzurra. A 43 anni, l’ala piccola catanese d’adozione ritorna nella società in cui è stata responsabile delle giovanili dieci anni fa.

«Hanno un programma pluriennale – spiega lei –, in futuro vogliono includermi nella società per aiutarla a migliorare, insieme a Coppa e Di Piazza. Starò vicina alle ragazzine per farle crescere e avrò anche nuovi stimoli. Alla Lazùr era finito il mio ciclo, volevo cambiare: ringrazio tutti per questi quattro anni. Amo giocare, mi bastano anche 10’, e perciò ringrazio il presidente Ferlito».

Il raduno è fissato a inizio settembre, con coach Gabriella Di Piazza che ritroverà le veterane Susanna Bonfiglio, Tania Seino e Marzia Ferlito, più le giovani (si attende l’ufficialità per delle nuove atlete nate nel ’99 e ’00). Non ci sarà invece Ferretti, passata a Palermo.

Intanto il direttore tecnico Santino Coppa sta preparando altre sorprese e pianificando il futuro. «C’è una potenzialità enorme a Catania – afferma l’allenatore –, più che a Priolo e a Malta. Fabio Ferlito mi ha voluto coinvolgere nella creazione del nuovo progetto, perché sul settore giovanile e sulla prima squadra attuali si deve costruire qualcosa di più grande, anche attraverso un reclutamento che implichi la creazione di una foresteria».

Dopo una lunga semina, la crescita del progetto ora dovrà passare anche dalla conquista dei risultati: l’A2 e la vittoria di titoli regionali giovanili sono il primo traguardo.

Roberto Quartarone
da La Sicilia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*