Acireale rinasce in D con i suoi giovani

Dopo la rinuncia alla Serie D, spazio a tutti gli Under-18, più Patanè, Khmyn e Ricca… Foti: «Mi aspetto un approccio migliore»…

Acireale vuole vivere la sua stagione della rinascita. Dopo tanti anni da vedette di Serie C, da punto di riferimento della provincia, con una spugna si è assorbito quanto fatto e si è deciso di ripartire dalla Serie D e con un roster di scuola granata. Alla guida c’è ancora Peppe Foti.

«Io per primo ho detto che non aveva senso fare più la Serie C – puntualizza lui, protagonista delle pagine migliori della storia acese –. Quest’anno faremo una valutazione sul gruppo, ognuno dei ragazzi dell’Under-18, con i tre ’95 della Serie D, dovrà riflettere sulla sua volontà di continuare a giocare e fare sacrifici, di pari passo con lo studio. L’impegno fisico e mentale sarà forte».

L’addio alla Serie C è arrivato per motivi logistici. «Stiamo attrezzando una palestra per gli allenamenti, ma giocheremo al Leonardo da Vinci a Catania – prosegue il coach – poi a marzo potremmo anche avere a disposizione tre campi ad Acireale. A quel punto potremo ripartire».

Foti cambia anche le priorità in campo. «Meno preparazione tattica delle partite e più crescita dei giocatori – indica –, mi aspetto un migliore approccio. Tutti dovranno scontrarsi con la realtà senior, da capitan Patanè ai più piccoli».

Roster: Patanè, Panebianco, Gulisano, Pulvirenti, Khomyn; Borzì, Cerame, Costanzo, Lorefice, Massimino, Ricca, Russo, Sapuppo, Vasta, Venticinque, Foti.

Roberto Quartarone
da La Sicilia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*