L’esperta Viola trafigge la giovane Lazùr

Le etnee schierano quattro Under-18 in quintetto… Primo quarto alla pari, poi le reggine vanno avanti grazie a Melissari e Costantino…

Lazur Catania 59- Viola Reggio Calabria 74
Parziali: 19-19; 27-38; 40-55
Lazur Catania: Licciardello 5, Miceli, Tropea 1, Hristova 6, Messina 16, Lombardo M. 19, Morabito 4, Privitera, Condarelli 8, Caruso, Lombardo F. Allenatore Catanzaro, vice Parisi
Viola Reggio Calabria:  Amodeo 4, Imeneo 6, Costantino 22, Certoma’ 15, Latella, Melchionna, Sergi 2, Marrara, Ambrogio n.e., Smorto, Melissari 19, Gaeta 6. Allenatore Russo
Arbitri : Moschitto e Parisi di Catania

La giovanissima Lazur di coach Gianni Catanzaro tiene testa solo per metà partita alla più quotata formazione reggina della Viola ed esce sconfitta nella partita d’esordio del campionato di serie C femminile. Il tecnico catanese non può schierare le indisponibili capitan Cutugno e D’Angelo e l’infortunata Pistritto, e recupera all’ultimo istante Fabiola Caruso reduce da un infortunio muscolare; così manda in campo come starting five un quintetto nel quale trovano spazio Messina (classe ‘ 98), Licciardello e Morabito (entrambe classe ’97) e Martina Lombardo (classi ’98), oltre alla bulgara Hristova. La formazione di casa disputa un primo quarto assolutamente alla pari con le reggine, impattando a 19 il primo tempino, grazie alla buona pressione difensiva e alla giocate offensive di Messina, Lombardo e Licciardello e tiene testa anche nel secondo quarto alle esperte avversarie; ma soprattutto nel terzo tempo paga l’inesperienza, la non ancora ottimale condizione atletica e le precarie condizioni fisiche di alcuni suoi elementi. Da segnalare l’esordio in prima squadra delle giovanissima Flavia Lombardo, appena quindicenne. Si arriva così al risultato finale di 59-74 per le ospiti che lascia preziose indicazioni in casa Lazur: il recupero delle atlete indisponibili, il miglioramento delle condizione atletica, apparsa oggi ancora lontana dall’essere considerata accettabile e l’innesto di qualche nuova atleta che dovrebbe dare un buon apporto sopratutto sotto il tabellone, consentiranno alla formazione del presidente Cicero di disputare un tranquillo campionato che quest’anno vede ai nastri di partenza formazioni come la Rainbow e la stessa Viola Reggio Calabria, composte da atlete veterane e di grande esperienza.

Comunicazioni e media Lazur Basket Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*