Gravina torna alla vittoria a Santa Croce

Tre quarti in equilibrio, alla distanza escono i gravinesi… Barbera sigla il sorpasso e con Sortino costruisce la vittoria…

Emmolo S.&C. srl Vigor-Sport Club Gravina 70-81 (25-22; 38-35; 56-55)

Emmolo S&C. srl Vigor: Occhipinti 15, Distefano 7, Rizzo G. 11, Cascone 11, Susino 6, Emmolo, Barone 9, Di Stefano P. 9, Cavallo ne, Lena 2. All: Di Stefano G.

Sport Club Gravina: La Mantia 2, Sortino 16, Barbera 23, Verzì 10, Crisafi ne, Paglia ne, Spina 3, Ilic 9, Asero 4, Genovesi, Consoli 14. All.: Marchesano

Spina, Ilic e Consoli spiazzati da un canestro di Santa Croce (u.s. Vigor)
Spina, Ilic e Consoli spiazzati da un canestro di Santa Croce (u.s. Vigor)

Lo Sport Club Gravina espugna il palazzetto Santa Rosalia nella decima giornata del campionato di Serie C Silver e impone alla Emmolo S.&C. srl Vigor il nono stop stagionale, il quinto davanti al proprio pubblico: 70-81 il finale. La formazione di coach Di Stefano, priva di Salvatore Rizzo, ritrova Giacomo Rizzo a qualche mese dall’ultima apparizione, ma esaurisce energie ed entusiasmo dopo tre quarti di grande equilibrio, restando così al terz’ultimo posto in classifica.

Santa Croce parte forte: nove punti di Cascone inaugurano una minifuga e i padroni di casa allungano sul 19-11 al 5’. Gravina ha il merito di rimanere aggrappata alla partita grazie ai lunghi Verzì e Ilic. Il primo quarto termina 25-22, con i padroni di casa che giocano un ottimo basket a livello offensivo. Occhipinti (che chiuderà con 15 punti all’attivo) trascina la squadra, ma gli ospiti salgono di colpi in difesa e si tengono in linea di galleggiamento. La Vigor ha anche il possesso del +10, ma va all’intervallo lungo sul 38-35. Grande equilibrio anche nel terzo quarto: coach Marchesano schiera i suoi a zona, Cascone – gravato di quattro falli – piazza la schiacciata del 45-40, Barone trova buone soluzioni dai cinque metri (56-52), ma Gravina resta in partita ribattendo colpo su colpo. Nel quarto periodo Barbera sigla il primo sorpasso (56-58) e assieme a Sortino costruisce la vittoria ospite. La Vigor soccombe sotto una pioggia di triple e deve rimandare l’appuntamento con la prima vittoria casalinga.

“Faccio i complimenti a Gravina – dice nel post partita coach Di Stefano -, hanno giocato un ottimo basket, sono stati ordinati e hanno meritato la vittoria. Noi, dopo tre quarti all’altezza, abbiamo perso di vista l’obiettivo. Ci siamo spenti e, come ci accade spesso, non abbiamo più trovato soluzioni offensive. Il rientro di Giacomo Rizzo non è bastato a invertire la tendenza, ma in questo momento della stagione non è giusto piangersi addosso. Dobbiamo guardare alla prossima partita e cercare di risollevarci”.

 

 

Ufficio stampa Vigor
(Paolo Mandarà)

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*