Cus Cus, un’indigestione contro Panormus

Bene in difesa e al rimbalzo, pessimo in attacco… Una rincorsa mai diventata rimonta… Ljatifi il jolly dalla panchina… Le triple di Pappalardo e Pasqualitto…

2016-014_CusCusPanormusCus Cus Catania-Panormus 30-43
Parziali:
4-9, 13-19 (9-10); 18-32 (5-13), 30-43 (12-11).
PalaArcidiacono di Catania, 29 novembre, 11:00

Cus Cus Catania: Barcella ne, Pappalardo 13, Garraffo, Messina © 2, Pasqualitto 5, Scuderi 6, Chillemi 4, Raniolo, Fonte. All.: Lo Faro. Vice: Bulla.
I Ragazzi di Panormus: A. Gambino, Di Santo 5, Rotino 6, Gennaro 2, Cincotta © 12, La Manna, Celona ne, Lobue 4, Zerillo ne, Boncimino, Ljatifi 14, Fontana ne. All.: M. Gambino.
Arbitri: Viglianisi e Simone. Udc: Cosentino, Quartarone e Delle Vergini.

Il quinto derby di Sicilia del basket in carrozzina finisce ancora a favore dei palermitani: il Cus Cus disputa una prova gagliarda in difesa e al rimbalzo ma pessima in attacco, con un primo tempo in cui per assurdo Rotino segna lo 0-2 dopo 3’ e Messina il 2-2 al 6’. Dovendo rincorrere da subito, gli etnei non riescono mai ad avvicinarsi alla rimonta.

Il quintetto di Lo Faro costruisce ottimi contropiedi ma sbaglia tutto sotto l’anello, mentre quella di M. Gambino parte lentamente, si affida a Cincotta, ha Rotino che si smarca bene e trova in Ljatifi il jolly dalla panchina per prendere il largo dopo l’intervallo. Le triple di Pappalardo e Pasqualitto non bastano, i punti di Scuderi (quanti errori al tiro…) e Chillemi limitano il passivo.

Roberto Quartarone
da La Sicilia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*