Parola a Valeria Puglisi, in dolce attesa

Personaggio dell’anno 2015: il consiglio dell’ex ala della Rainbow, che si racconta dal 2008 a oggi… «Memorabile la nomina a coordinatrice minibasket, voto un’allenatrice»…

Puglisi poster
Il poster di Valeria Puglisi

Valeria Puglisi ha vinto il Premio “Corridoio Solarecome miglior cestista catanese dell’anno solare 2008 nell’ultimo anno da giocatrice, poco prima di dedicarsi fulltime all’allenamento, attività che comunque aveva già intrapreso da tempo nelle giovanili della Rainbow. Lei, la miglior giocatrice mai vista ad Acireale e nell’Olimpo delle cestiste catanesi di sempre, ha allenato la Lazùr in Serie B2 per sole undici partite, poi si è dedicata alle giovanili del Cus e al minibasket ad Acireale, oltre che all’insegnamento.

«Ma l’esperienza davvero memorabile – afferma lei – è stata la nomina, da parte del responsabile minibasket nazionale Cremonini, a coordinatrice minibasket della Regione Sicilia. Ciò mi ha permesso e mi permette di continuare a portare avanti il discorso sulla formazione, rivolta soprattutto agli istruttori minibasket».

Valeria ha un ricordo particolare del momento in cui è stata scelta: «Il ricordo del premio è stato un momento importante ed emozionante, frutto di un impegno costante e serio. Allo stesso tempo, il passaggio da giocatrice ad allenatrice ha contribuito in maniera indelebile a segnare momenti importanti anche da un punto di vista dell’allenare sia squadre giovanili che senior».

La responsabile regionale Minibasket Valeria Puglisi, illustra una slide ai corsisti
Valeria Puglisi in veste di formatrice (foto C. Borzì)

Oggi, la professoressa Puglisi è lontana dai campi. «Sono ferma ai box – confessa –, in attesa… di una bimba! Continuo comunque a seguire i campionati, dunque posso votare per il personaggio dell’anno 2015. Per conoscenza, competenza e perché ha sempre dimostrato in qualsiasi momento un grande attaccamento in qualsiasi squadra e situazione, stando sempre e continuamente nel campo di pallacanestro: voto Gabriella Di Piazza».

Pochi lo sanno, ma è la Puglisi ad aver seguito il gruppo del Cubs Catania che l’anno scorso (sotto la guida di Gaetano Russo e Carlo Vaccino) ha riportato la città etnea alle finali nazionali dopo 35 anni: solo per testimoniare la grande competenza di un’allenatrice che si spera torni presto sui campi, con la sua bimba al seguito!

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*