Acireale U-18 si impone a Paternò

Buon inizio dei paternesi… Pappalardo miglior realizzatore tra i padroni di casa… Gulisano e Pulvirenti gestiscono il possesso palla, Panebianco realizzatore…

BASKET PATERNO’                   55
BASKET ACIREALE                 64

Paternò: Cunsolo, Pappalardo 21, Vinci 2, Patronaggio 2, Bauso 5, Chisari 4,Milazzo 10,Falanga, Di Francesco, Ronsivalle,Costanzo 11,Palumbo.All.re: Famà.Tiri liberi: 7 su 13. Tiri da tre punti: Bauso 1, Costanzo 1.      
Acireale: Cerame ,Panebianco 25,Bonforte 3, Sapuppo 8, Lorefice   3, Catrini,Pulvirenti 18, Gulisano 5, Vasta, Costanzo 2.All.re: Foti. Tiri liberi: 16 su 27.Tiri da tre punti: Panebianco 2,
Parziali: 13 – 12; 13 – 19; 15 – 16; 14 – 17.
Arbitri: De Felice di Belpasso e Di Franco di Gravina di Catania.

Nell’ottavo turno valido per il Campionato Under 18 maschile il Basket Acireale vince a Paternò , 55 a 64, una gara dal punteggio basso ma intensa e combattuta da entrambe le contendenti con Acireale che dal terzo quarto in poi si mantiene sempre in vantaggio, anche se minimo, portandolo fino alla sirena finale.

Ad iniziare bene è certamente la squadra di casa che con il suo capitano Pappalardo sigla i primi sei punti locali per il 6 a 3 al terzo minuto; alla fine sarà lui il miglior realizzatore dei blu con 21 punti anche se dalla lunetta accuserà poi solo un 3 su 8.La gara prosegue a piccoli strappi con nessuna delle due compagini che dia l’impressione di cambiare nettamente l’andamento dell’incontro.Patronaggio gravato di 3 falli viene richiamato in panchina ed il primo quarto si chiude sul 13 a 12 per i padroni di casa.

Secondo tempino ed è ancora Pappalardo a comandare sotto canestro nonostante coach Foti alterni diversi atleti alla sua marcatura.18 a 14 al secondo minuto, subito vanificato da Pulvirenti (18 punti,4 falli subiti, 4 recuperi e 2 assist) e Panebianco (25 punti, 7 su 9 ai liberi) che riportano tutto in perfetta parità, 18 a 18 al terzo.

Acireale pone raziocinio nell’attaccare la difesa schierata cercando tiri piazzati o percussioni in area mentre dall’altra parte Paternò risulta troppo Pappalardo-dipendente.Gulisano e Pulvirenti gestiscono la circolazione di palla mentre Lorefice e Bonforte lottano sotto i tabelloni. Il primo strappo lo danno Sapuppo e Costanzo, rimbalzo d’attacco su libero sbagliato e canestro per quest’ultimo, che mandano il quintetto granata al riposo lungo sul +5, 26 a 31.

Paternò produce il suo massimo sforzo nei primi 5 minuti della terza frazione di gioco passando dal -7, 28 a 35, al -2, 33 a 35. Ma Acireale aumenta l’intensità difensiva e gestisce il vantaggio di 5, 6 punti anche negli ultimi dieci minuti chiudendo così la contesa a suo favore nonostante le due triple finali di Costanzo e Bauso.

BA

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*