Bruciante sconfitta per il San Luigi

Partita giocata più sul filo dei nervi che con la tecnica… Fuori Garozzo per falli dopo poco più di 10’… La rimonta, poi il sorpasso, poi l’avvicinamento…

Cusn-San Luigi 57-50
Parziali: 21-9, 25-29 (4-20); 33-39 (8-10), 57-50 (24-11).
PalaCarelli di Caltanissetta, 21 dicembre, 20:00

CUSN CALTANISSETTA: Barbera 19, Costa, Scebba, Campo, Costa, Lacagnina © 21, Armatore, Sanicola 13, Lorina 4, Messina. All.: Anselmo.
SAN LUIGI ACIREALE: Marino, Rizzo 3, Privitera 2, Torrisi 13, Palma, Re © 2, Garozzo 11, Raciti, Signorelli 2, Maugeri 17, Spada. All.: Corallo.
Arbitri: Garofalo e Ardente.

Termina con una sconfitta il 2015 per l’Humana San Luigi sul difficile campo di Caltanissetta. Dopo una partita molto tirata e giocata più sul filo dei nervi che su quello tecnico, sono i padroni di casa ad uscire con i 2 punti, raggiungendo proprio gli acesi a quota 6 in classifica.

L’inizio di gara è tutto di marca locale, con i giocatori di coach Anselmo che sembrano più determinati e più concentrati degli ospiti, che subiscono sin dalle prime battute gli attacchi del capitano Lacagnina e dell’esperto Sanicola. Solo Garozzo prova a tenere a galla i suoi con penetrazioni che bucano l’attenta difesa a zona dei nisseni.

Ad inizio secondo quarto ci pensano gli arbitri ad “animare” la gara, sanzionando con qualche tecnico di troppo gli ospiti e, di fatto, togliendo nel giro di qualche minuto dalla gara Garozzo, costretto ad uscire per 5 sospetti falli dopo poco più di un quarto di gioco. Questi accadimenti negativi di fatto svegliano gli acesi che, dalla doppia cifra di svantaggio, riescono a rimontare stringendo le maglie in difesa, grazie anche all’apporto di Privitera che prova a limitare le giocate del play Barbera pressandolo a tutto campo e forzando tante palle perse. Il secondo quarto termina con un insperato vantaggio ospite di 4 punti.

Al rientro dagli spogliatoi le squadre faticano a trovare la via del canestro, gli acesi sbagliano tante conclusioni dalla distanza, ma i ragazzi di coach Anselmo sembrano non volerne approfittare lasciando il gap invariato. Nel quarto periodo però Barbera e Sanicola svegliano l’attacco locale, mentre gli ospiti faticano ancora a trovare l’appuntamento con la retina; i nisseni approfittano dell’inerzia passata dal proprio lato e riescono a creare un buon margine di vantaggio. Le triple di Rizzo e Torrisi avvicinano i sanluigini negli ultimissimi minuti ma, nonostante il tentativo di fallo sistematico, gli acesi non riescono nel tentativo di rimonta finale, pagando maggiore stanchezza fisica e mentale e lasciando due importanti punti per strada.

Adesso sosta natalizia e campionato che riprenderà a gennaio. L’Humana, di nuovo in trasferta, affronterà il temibile Scordia.

 

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*