Olimpia Battiati e il traguardo dei 20 anni
Si celebra il presente guardando al futuro

Festa con i ragazzi di U-14, U-13 ed Esordienti… I premi per i successi dell’ultima stagione… La promessa del PalaBattiati… M. Viola: «Il gruppo deve diventare sempre più affiatato»…

2016-031_OlimpiaBattiati

Papa premia Galasso, Signorino e Ventura, i reduci dal Join the Game (foto R. Quartarone)
Papa premia Galasso, Signorino e Ventura, i reduci dal Join the Game (foto R. Quartarone)

Da 20 anni il basket di Sant’Agata li Battiati è portato in giro per campi della Sicilia dall’Olimpia Basket e per celebrare i successi presenti, pensando al futuro, la società si è riunita oggi alla “Casa dei talenti” dell’associazione Mettiamoci in gioco. La serata di sorrisi e di premi ha coinvolto i ragazzi di Under-14, 13, gli esordienti e le loro famiglie, con buffet finale e scambio di auguri incluso.

Nell’atmosfera familiare, mentre gli allenatori Carmelo e Mattia Viola e il presidente Franco Papa accolgono gli ospiti, il dirigente Francesco Signorino fa da buon conduttore, presentando le autorità locali (il sindaco Carmelo Galati, l’assessore allo Sport Mario Pulvirenti e il presidente della Fip Catania Michelangelo Sangiorgio) e tutti i ragazzi, che hanno ricevuto un trofeo ciascuno per i risultati ottenuti nel Join the Game Under-13 (il titolo regionale e le finali nazionali), nei campionati U-13 (semifinalista regionale) ed Esordienti (campioni provinciali e regionali).

«Mi onoro di presiedere questa società – esordisce il presidente Papa -, l’attaccamento dei ragazzi è esemplare. Lo sport aiuta a formare i giovani e in questo il sindaco e l’assessore ci sono stati vicini». Proprio il sindaco interviene a sua volta: «Mi sono fatto convincere ad aiutare il basket da Viola e Sangiorgio, mio ex assessore, e Carmelo è bravo perché insieme ai problemi trovava anche le soluzioni. Con l’assessore Pulvirenti diamo la notizia: la cassa depositi e prestiti finanzierà la ristrutturazione del palazzetto, nel 2016 iniziano i lavori».

La torta del ventennale (foto R. Quartarone)
La torta del ventennale (foto R. Quartarone)

La notizia è accolta da un applauso ma l’assessore Pulvirenti devia l’attenzione sull’allenatore biancorosso: «È stato un anno di successo per l’Olimpia e gli applausi vanno a Carmelo Viola». Gli fa eco il suo predecessore, Sangiorgio: «Per me l’Olimpia è una seconda famiglia, se abbiamo il PalaBattiati è solo grazie a Carmelo che lo ha seguito e protetto».

Parlano un po’ di più Carmelo e Mattia, che hanno creato il gruppo dei ragazzi nati dopo il 2002. Ricordano anche il successo al Trofeo delle Province e parlano della storia: «La società è nata quando, dopo tante vicissitudini, ho chiesto al dirigente dell’Ardor Sales, Franco Papa, di fare una società tutta nostra – ricorda Viola – e da allora ne abbiamo viste tante, dalla C2 alla femminile e al lavoro giovanile. Nel 2013 siamo ripartiti da zero e dopo tre anni di lavoro si vedono i frutti».

«Tutto nasce da mio padre – prosegue Mattia -. L’obiettivo è fare i campionati senior con i nostri ragazzi: non ho mai visto prima tanto entusiasmo come nel loro gruppo, che deve diventare sempre più affiatato fuori prima che sul campo. Cresceremo ancora». Campioni d’inverno nel girone CT/SR di Under-14 e in pieno testa a testa contro Trecastagni in Under-13, i biancorossi possono ancora ottenere grandi risultati: ancora ci sono tanti traguardi da tagliare.

 

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*