Ci attende un 2016 olimpico…

Piccoli passettini avanti nel 2015… Un nuovo anno pieno di sfide… L’avvio della campagna elettorale per la FIP Sicilia…

Cala il sipario sul 2015, un’annata importante per il basket a Catania: nessun exploit particolare, ma tanti piccoli passettini avanti che sembravano irraggiungibili in passato. Le finali nazionali U-14 conquistate dal Cubs Catania, 35 anni dopo l’ultima finale juniores del Gad Etna, sono il motivo più grande di gioia; ma il Cus esulta anche per il titolo regionale U-19 e l’ammissione della prima squadra alla C Silver. E rimarranno negli annali il salto di Gravina e Giarre, la finale per l’A2 della Rainbow, le grandi stagioni di Alfa Tremestieri, la vittoria di Battiati al Trofeo delle Province… La presenza di catanesi in giro per i campi delle categorie maggiori (Ferrara, Florio e Pappalardo su tutti) inoltre dà lustro al vivaio. Purtroppo i passi indietro di Acireale e Paternò hanno privato i palcoscenici maggiori di due piazze storiche e i vandalismi del PalaGalermo sono solo esempi di ciò che non va: solite ristrettezze economiche e abbandono da parte delle istituzioni.

E il 2016? Sarà l’anno delle Olimpiadi di Rio, 365 giorni importanti per le società catanesi: per la Rainbow, che ritenterà l’assalto all’A2, per Cus, Gravina e Giarre, che dovranno sudarsi la salvezza in C Silver, per l’Alfa, che corre per vincere la D. Lo sarà ancor di più per le squadre giovanili, che senza avere la possibilità di puntare alle finali nazionali per il Cubs Catania U-15 suderanno per conquistare anche solo le finali regionali.

Sarà anche l’anno delle elezioni federali, con la campagna elettorale già iniziata da tempo ma che ha avuto il suo avvio ufficiale con l’intervista di Michelangelo Sangiorgio Sicra: dopo aver sostenuto l’attuale presidente Antonio Rescifina alle elezioni 2009 e 2012 ed essere uscito di scena da consigliere regionale nel 2013, il presidente della FIP Catania correrà alla massima carica nell’Isola. Ne vedremo delle belle nei prossimi mesi, ma speriamo di divertirci in campo, con l’auspicio che sia un anno di traguardi olimpici anche per il basket all’ombra dell’Etna.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.