Cubs U-15, un dominio incontrastato

La sfida tra la prima e la seconda del girone CT-RG-SR è stravinta dai ragazzi di Russo… Grande prova di gruppo e di Mazzoleni e Musumeci… Russo: «Un danno l’esclusione dalle finali nazionali»…

2016-042_CubsAretusa

Cubs Catania-Aretusa 101-54
Parziali: 28-10, 49-20 (21-10), 83-36 (34-16), 101-54 (18-18).
PalaCus di Catania, 22 gennaio, 18:15

Cubs Catania: Cicero Domina 11, Garufi 7, Vasta 4, Mazzoleni 33, Corallo 2, Musumeci 23, Campisi 6, Padolecchia, Patitucci, D’Augusta Perna © 3, Lo Iacono 2, Tringale 10. All.: Russo. Vice: Vaccino.
Polisportiva Aretusa Siracusa: Santacroce 3, Caia © 11, Cusumano 17, Idonea, Tiralongo 13, Pietruszka 5, Amato 1, Cassarino 2, Aglieco, Monticelli 2. All.: Troia.
Arbitri: De Giorgio e A. Desi.

Mattia Musumeci entra a canestro (foto R. Quartarone)
Mattia Musumeci entra a canestro (foto R. Quartarone)

La partita tra prima e seconda della classe finisce per essere una formalità per i rossi cubsini di Gaetano Russo: il loro dominio sul girone CT-RG-SR dell’Under-15 è ormai una certezza assoluta. L’Aretusa non regge sul parquet del PalaCus, è spazzata via fisicamente e tecnicamente e, a parte qualche iniziativa di Cusumano, fa vedere davvero poco al pubblico catanese.

Invece veder giocare i ragazzi etnei è un piacere, soprattutto Nicolò Mazzoleni (33 punti, 13/14 da due e 4 palle recuperate), che brucia sul primo passo ogni difensore ed entra a canestro con perizia ed equilibrio, e Mattia Musumeci, che al 9/14 da due aggiunge 12 rimbalzi per completare la sua doppia doppia. Le sbavature ci sono, qua e là, ma nel meccanismo oliato del gruppo cussino non si distinguono, visto l’equilibrio generale e i cambi all’altezza: super.

Cicero Domina e Mazzoleni (foto R. Quartarone)
Cicero Domina e Mazzoleni (foto R. Quartarone)

«Certo, su di loro non ho niente da dire – sono le parole di Tano Russo –, è su tutto il resto che invece sono ancora amareggiato. È ingiusto che non potranno giocarsi sul campo, nemmeno con uno spareggio, l’ammissione alle finali, è difficile così trovare le motivazioni. Anche se avessimo fatto l’Under-16 d’Eccellenza non avremmo avuto accesso alle finali nazionali U-15 ed è un danno al gruppo che nessuno del comitato regionale abbia cercato di farsi valere per trovare una soluzione l’estate scorsa».

Vedi la photogallery su Facebook

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*