Aci Bonaccorsi imprendibile a Piazza Armerina

Approccio sbagliato di Piazza Armerina… Le sei bombe di Vigo… Nervosismo alla fine… Ciancio: «È stata una questione mentale»…

Grottacalda-Aci Bonaccorsi 76-93
Grottacalda Piazza Armerina:
Giunta 10, A. Ciancio 10, Santanna, Filetti 11, La Rosa 2, Pecoraro 8, Ciaramella 2, Rotolo 3, M. Ciancio 20, Cattuti 10. All.: Barravecchia.
Pall. Aci Bonaccorsi:
Vigo 20, Prudente 18, Brischetto, Gissara 12, Fraticelli 8, Mazzerbo 27, Licciardello, Cacciato 8, Allegra. All.: Formica.
Arbitri:
Esposito e Scalone.
Parziali:
15-28, 20-29, 14-24, 27-18.

Un Grottacalda Piazza Armerina irriconoscibile cede il passo alla Pallacanestro Aci Bonaccorsi, che si ritrova avanti anche di trenta punti grazie a una prestazione superlativa di Alessandro Vigo, autore di sei triple sin dal primo periodo e che non ha fatto rimpiangere l’infortunato Catalano e ha sopperito ad un altro paio di compagni acciaccati. La gara s’è messa in discesa ed è stata poi gestita, con la complicità degli ottimi Mazzerbo, Cacciato, Gissara e Prudente. Tuttavia, nervosismo, antisportivi ed espulsioni hanno segnato l’ultima parte della gara.

«Approccio totalmente sbagliato e partita presa sotto gamba da noi – ammette il capitano piazzese, Alessandro Ciancio -. Oltre alla difesa troppo blanda e alla poca concentrazione in fase di attacco (con tanti errori), hanno aiutato anche le decisioni arbitrali che in alcuni frangenti sono state decisive. Sappiamo che è stata solo una questione mentale in quanto eravamo reduci da un’ottima partita a Priolo, in cui si è vista un’altra Grottacalda. Pensiamo alla prossima e non distogliamo lo sguardo dai nostri obiettivi». 

R.B.C.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.