Renato Catalano chiude la stagione a Mascalucia

Il play lascia Aci Bonaccorsi… «Chiamata inaspettata, oggi vado in campo»… Giorgianni: «Scelto perché sappiamo come lavora, figura importante per i giovani»…

Catalano marca G. Gullotti (foto G. Lazzara)
Catalano marca G. Gullotti (foto G. Lazzara)

A pochi giorni dalla chiusura del mercato, a sorpresa la Mens Sana Mascalucia tessera Renato Catalano. È un ritorno per il play acese nato in Belgio, perché già nel 2013-’14 ha giocato per la società etnea, con cui ha chiuso al terzo posto in Serie D. Catalano lascia Aci Bonaccorsi, con cui ha segnato 148 punti in 11 presenze quest’anno.

«Siamo contenti di averlo – afferma coach Gabriele Giorgianni perché ci darà sicuramente un contributo. Abbiamo pensato a lui perché già conosce i ragazzi e il gruppo, ci potrà dare una mano alla fine. Ringrazio Maurizio Manno e la società Aci Bonaccorsi che hanno dato il nulla osta. Giocherà oggi, saprà come rendersi utile pur non essendo ancora integrato quest’anno per la sua grande esperienza. Abbiamo avuto qualche infortunio, non è una bocciatura per nessuno: lo abbiamo scelto perché sappiamo come lavora e sarà una figura importante per loro».

Catalano è uno di quei giocatori che rappresentano una sicurezza per il controllo che dà sul ritmo della gara, oltre alla visione di gioco: a quasi 35 anni è uno dei playmaker di maggior qualità del torneo. Ha giocato in passato con l’AciBasket, il San Luigi, il Giarre e il Regalbuto, di cui è stato anche allenatore.

«Ho deciso di non fare più parte della squadra a tutti – spiega lui -, è stata una decisione sofferta, maturata negli ultimi mesi. Giovedì mi hanno chiesto da Mascalucia se mi andava di dare una mano per questa ultima parte di campionato: ho accettato e quindi oggi giocherò. La scelta non ha nulla a che vedere con l’addio ad Aci Bonaccorsi, è stata una chiamata inaspettata».

Considerando che mancano tre partite alla fine del torneo, l’innesto è fondamentale nella corsa per la salvezza: le ultime tre avversarie, Piazza Armerina, Priolo e Aci Bonaccorsi sono avvisate.

 

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*