Difesa intensa, San Luigi ancora vincente

Il Cusn si arrende a un’altra prova corale dei biancazzurri… Contropiede e ragnatela di passaggi… Privitera e Raciti indemoniati… Il buzzer beater di Pistarà… Nisseni nervosi…

2016-078_SanLuigiCusn

San Luigi-Cusn 74-47
Parziali: 18-8, 37-23 (19-15); 53-35 (16-12), 74-47 (21-12).
Istituto San Luigi di Acireale, 30 marzo, 20:00

Humana San Luigi Acireale: Marino, Antronaco 3, Rizzo, Pistarà 10, Privitera 7, Torrisi 10, Palma ne, Re © 2, Garozzo 14, Raciti 5, Signorelli 13, Maugeri 10. All.: Corallo.
Cusn di Caltanissetta: Lo Re 2, Barbera 5, Giangrasso, Scebba, D. Di Via 16, Campo, R. Costa 2, Casale 4, La Cagnina © 6, Sanicola 3, Lorina 4, Messina 5. All.: Anselmo.
Arbitri: Cavallaro e Rinaldi.

Salvatore Raciti (foto R. Quartarone)
Salvatore Raciti (foto R. Quartarone)

Sarà l’entusiasmo, sarà che l’appetito vien mangiando, sarà che il motore gira al massimo, sarà il pubblico che dà fiducia, ma il San Luigi ha dato il meglio di sé nel posticipo contro il Cusn Caltanissetta. È stata un’altra prova corale maiuscola per i ragazzi di Corallo, coach che a lungo è rimasto in silenzio appoggiato alla panchina: non c’è molto da dire quando i ragazzi sono in controllo della gara. Anche quando concedono qualcosa o si distraggono è solo per dar sfogo agli avversari per poi riprendere a correre. Gli arancioni ospiti sono lenti sul parquet del San Luigi e soffrono una difesa intensa e costante, trovando solo rari spunti dagli esterni; il nervosismo fa il resto.

La difesa sanluigina si erge a protagonista da subito: dall’impossibilità per le bocche di fuoco nissene di avvicinarsi al ferro nascono i contropiede e le ragnatele di passaggi che consentono ad Antronaco e Torrisi di segnare da fuori e a Garozzo di seminare il panico in area. C’è sempre Danilo Di Via a rispondere per gli ospiti, ma non basta. Con un divario di +10 dopo 10’ e +22 dopo 15’, la partita sembra incanalarsi verso un’inattesa facile vittoria dell’Humana, ma le triple di Di Via e quattro punti di fila di Lorina dicono altro. Per risvegliarsi, serve una stoppata di Garozzo sul tiratore avversario e una difesa indemoniata di Privitera e Raciti, che spengono gli esterni; intanto Maugeri e Signorelli mettono la sicura alla pistola in mano a Sanicola.

Ruggero Rizzo (foto R. Quartarone)
Ruggero Rizzo, alle sue spalle Di Via (foto R. Quartarone)

I biancazzurri a trazione posteriore riprendono dunque ad attaccare la zona: 2+1 di Torrisi, ancora la guardia a canestro su assist di Privitera, il buzzer beater di Pistarà (che poi si esalta con altre due triple: 3/4 dai 6,75) annullano totalmente ogni iniziativa ospite. E saltano anche i nervi del Cusn dopo alcune decisioni arbitrali: tecnico a Lorina, fuori per due antisportivi Di Via, tecnico a La Cagnina, espulsione diretta per Anselmo… Alla fine, spazio per tutti e intensità comunque ancora alta per l’Humana.

È un passo fondamentale nella corsa per i play-off di Promozione per l’Humana, che sabato ospiterà lo Scordia, grande rivelazione del torneo e inseguitrice numero uno.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.