Adrano cede a Messina solo dopo un overtime

Il Gruppo Zenith esce dal tunnel e vede la vittoria. Gara-1 è di Messina!… Dal -9 al pareggio dalla lunetta con Ricceri… Gli ultimi cinque minuti decisivi…

Gruppo Zenith Messina – Sporting Club Adrano 75-67 (dts)
Gruppo Zenith Messina:
Messina ne, Buono 9, Carnazza 19, Trimarchi, Catanoso 1, Mazzù 10, Soldatesca 14, Pellicanò ne, G. Russo 18, De Domenico ne, Presti 4, De Salvo ne. Allenatore: Baldaro.
Sporting Club Adrano:
Bulla 17, F. Amoroso ne, Grasso 9, D. Russo 5, Ricceri 11, Bascetta 8, De Masi 7, Di Stefano, Fiorito 7, G. Amoroso ne, Asero 3, Ragusa ne. Allenatore: Castiglione.
Arbitri:
Calandra e La Barbera.
Parziali:
20-20; 16-16; 9-18; 18-9; 12-4.

 

Al termine di una gara bellissima e intensa, decisa all’overtime, il Gruppo Zenith Messina si aggiudica gara-1 della finale play off del campionato di serie D. La squadra del presidente Zanghì supera per 75-67 un mai domo Sporting Club Adrano che ad un certo punto della sfida ha assaporato il gusto della vittoria. Infatti, se a 5” dalla fine Ricceri avesse realizzato il libero del sorpasso, la squadra di coach Castiglione difficilmente sarebbe uscita a mani vuote dal parquet messinese. Ma la bellezza della pallacanestro sta anche in questo, l’errore fatale del giocatore adranita manda le due squadre ai supplementari. E quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Stiamo parlando di Vittorio Soldatesca e Gigi Russo, la vittoria del team di Baldaro è passata per le loro mani. Messina è stata brava e fortunata a riprendere in mano la partita e portare a casa una vittoria fondamentale nell’economia della serie. Finisce in gloria per gli “Scolari”, osannati dai propri tifosi (finalmente numerosi e rumorosi), in un PalaTracuzzi ribollente d’entusiasmo, anche per via della presenza dei caldissimi tifosi bianconeri dell’Adrano, che hanno sostenuto i propri beniamini con grande cuore: loro hanno sicuramente vinto!

La partita è stata emozionante sin dalle prime battute: Messina inizia bene. Buono, Carnazza e Russo realizzano i canestri del primo vantaggio casalingo (9-4), ma una tripla di Fiorito e il gioco da tre di Bulla regalano il vantaggio agli etnei. Gigi Russo, ex della gara fa gli straordinari sotto canestro, mettendo punti pesanti e gravando di falli gli opposti avversari. I padroni di casa scappano sul 17-10, Ricceri guida la riscossa dei bianconeri che al 10’, con i canestri di Asero, Grasso e Damiano Russo impattano sul 20-20. Nel secondo parziale Messina parte forte, piazza un break di 12-1, protagonista Carnazza che mette otto punti personali. Sembra tutto facile per il Gruppo Zenith, che raggiunge il primo e unico vantaggio in doppia cifra della serata (32-21). Ma qualcosa s’inceppa nei meccanismi della squadra di Baldaro, la zona di Adrano crea problemi ai padroni di casa, così Grasso e soci danno inizio alla rimonta. De Masi realizza cinque punti consecutivi, Soldatesca buca la zona dall’arco, ma gli etnei trovano maggiore continuità nelle conclusioni, complice una difesa disattenta di Messina. 7-0 di parziale, firmato Bulla, Asero e Ricceri riportano a contatto gli ospiti (35-32). Il Libero di Carnazza permette a Messina di non chiudere sotto il primo tempo, infatti la successiva tripla di Bulla fissa il punteggio sul 36 pari. Al ritorno in campo ci si attende la riscossa dei messinesi, invece sono gli ospiti a piazzare un parziale di 5-0 (Bulla e tripla di Damiano Russo). Gigi Russo cerca di scuotere i suoi con un canestro da sotto, ma Bascetta mette due canestri consecutivi per il 38-45. Messina si scuote, Soldatesca dalla lunetta, una penetrazione di Mazzù e il canestro da sotto di Presti ricuciono lo strappo (44-45), ma manca la continuità che invece trova Adrano, brava a scappare sul +9 (45-54) alla mezzora. Sotto di nove punti in casa, Messina non c’era mai andata: Baldaro suona la carica, in dieci minuti bisogna risalire la china. Inizia Buono, al quale risponde Bascetta (47-56). Finalmente Carnazza buca la retina avversaria dall’arco, poi è Mazzù a prendere per mano i suoi con sei punti consecutivi che valgono il 56 pari. Il PalaTracuzzi è una bolgia, le due squadre cercano di superarsi a vicenda in un finale pirotecnico. Gigi Russo risponde a Grasso, e Soldatesca a Fiorito. L’ala reggina mette il libero del sorpasso (61-60), ma è Grasso a gelare gli entusiasmi dei tifosi di casa. Poi il controsorpasso di Soldatesca (63-62), ma non è finita: Ricceri parte come un razzo e va a guadagnarsi un fallo quando mancano cinque secondi alla fine. Mette il primo libero, ma sbaglia il secondo e si va al supplementare sul 63 pari. Adrano getta alle ortiche la grande occasione e Messina, nonostante l’uscita di Carnazza per falli, non perdona. L’over time è nettamente di marca messinese, Soldatesca sembra morso dalla tarantola, segna e recupera palloni strappando applausi a scena aperta. Gigi Russo da sotto domina la scena e il Gruppo Zenith scappa sul +6 (73-67). Ormai è fatta! Buono fa 2/3 dalla lunetta, Adrano si smarrisce e Messina chiude palla in mano fra gli applausi dei suoi tifosi che celebrano la vittoria. Appuntamento ad Adrano, domenica prossima per gara-2. Non sarà facile per i peloritani, ma nemmeno per gli etnei: questi sono i play off!

Ufficio stampa Gruppo Zenith Messina
Carmelo Minissale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*