Batte il cuore d’Adrano: si va a gara-3!

Il Gruppo Zenith Messina cede nel finale ad Adrano. Per la promozione si decide tutto in gara-3 al PalaTracuzzi

2016-084_AdranoBSMessina

Sporting Club Adrano – Gruppo Zenith Messina 72-63

Parziali: 21-20; 19-19 (40-39); 13-14 (53-53); 19-13 (72-63).

Sporting Club Adrano: Bulla 2, Amoroso F. n.e., Grasso 12, Russo D. 6, Ricceri 10, Bascetta D. 16, De Masi 10, Di Stefano, Fiorito 10, Amoruso G. 2, Bascetta M. 4, Ragusa n.e.. Allenatore: Vincenzo Castiglione

Gruppo Zenith Messina: Buono, Carnazza 12, Catanoso 12, Mazzù 13, Soldatesca 10, Pellicanò n.e., Russo 14, De Domenico n.e., Calderazzo n.e., Presti 2. Allenatore: Dani Baldaro

Arbitri: Saeli di Bagheria e Miragliotta di Palermo. Udc: Delle Vergini, Ursino ed Emanuele.

adrano_bsmessina
Poco prima del salto a due

Lo Sporting Club Adrano si prende la rivincita sul Gruppo Zenith Messina facendo sua gara-2 della finale play-off del campionato di serie D. Nella tensostruttura della villa comunale adranita, stracolma di spettatori (presenti anche una ottantina di tifosi giunti dalla città dello Stretto), la squadra allenata da coach Castiglione allunga la serie e costringe i peloritani a gara-3.

È stata una sfida combattuta, giocata punto a punto per oltre trentacinque minuti, Messina l’ha affrontata con la giusta intensità, ma nella parte finale, non ha trovato quel guizzo in più che le avrebbe permesso di chiuderla a proprio vantaggio.

Le due squadre hanno cercato di superarsi a vicenda, mai il vantaggio aveva superato i 5 punti da una parte e dall’altra, un continuo inseguimento che alla fine ha premiato i bianconeri di casa.

I parziali dei quarti parlano chiaro, 21-20 alla prima sirena, con Messina che era partita bene con un Gigi Russo in gran spolvero (8 punti), poi il ritorno di Bascetta e soci: c’è voluta una tripla di Carnazza sulla sirena per chiudere sul -1. Anche nel secondo periodo il Gruppo Zenith Messina aveva messo la testa avanti: 23-28, ancora una volta Adrano non l’ha fatta scappare ed è riuscita a riportarsi sopra nel punteggio. La bomba di Soldatesca rimetteva le cose a posto e all’intervallo lungo si andava sul 40-39.

La terza frazione era l’ideale prosecuzione del primo tempo, punto a punto con sorpassi e controsorpassi fino al 53 pari alla mezzora. Nell’ultimo quarto e soprattutto nella fase finale si è decisa gara-2. Messina difende ma segna poco, Adrano mette in campo tanto cuore. Trascinata da un tifo assordante, la squadra etnea ha avuto il coraggio di crederci fino alla fine, complice un pizzico di nervosismo di Gigi Russo, che a 2’ e 41” dalla sirena finale, sul 62-59, si è fatto cacciare fuori per un tecnico che poteva francamente evitare. E’ stato quello il momento topico del match, gli etnei ne approfittano per portarsi sul +5, ma il Gruppo Zenith Messina è ormai fuori dalla partita, così la tripla di De Masi, a 1’ e 53” dal termine, regala ai suoi un vantaggio incolmabile per Soldatesca e compagni. Il resto vale solo per le statistiche. L’appuntamento è adesso a domenica prossima al PalaTracuzzi, sarà li che si deciderà la promozione in C Silver: Messina non potrà mancare all’appuntamento!

Carmelo Minissale
Ufficio stampa BSM

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*