Il pasticcio dell’overtime di Mascali-Ragusa

L’andata della finale di Prima Divisione si chiude con il giallo… Mascali ha inoltrato ricorso per far valere solo i 40′, chiusi in parità…

Mascali-Savio Ragusa 71-72

Città di Mascali: Salagubang 10, Cimino 5, Vasta 4, Messina 3, Barbagallo 8, M. Torrisi ne, Puliafito, Tornitore 4, G. Torrisi 7, M. Vitale 1, G. Vitale 29.

Savio Ragusa: Raniolo 12, Tumino 9, Dell’Albani 4, Lissandrello 19, Licitra, Brugaletta 15, Ant. Occhipinti ne, Cafiso 6, Di Pasquale 5, Ang. Occhipinti, Todaro 2.

Arbitri: Centorrino e Miceli.

Parziali: 19-15, 39-29, 53-50, 64-64.

 

«Ma che sta succedendo?» Qualcuno in tribuna si chiede perché alla fine dei tempi regolamentari di Città di Mascali-Savio Ragusa, conclusi sul 64 pari, si sia proceduto a disputare un tempo supplementare. «Be’, si sa che nel basket il pareggio non esiste», avrà risposto qualcun altro. Peccato che la formula lo permetta, perché si giocano solo andata e ritorno e vince la Prima Divisione la squadra che ha il miglior quoziente canestri dopo 80’.

La gara è stata combattuta e giocata punto a punto: le stelle ragusane di Antonio Occhipinti (alla quarta finale consecutiva) subiscono però la carica dei ragazzi di Alessio Cimino e alla fine l’equilibrio si mantiene fino in fondo. Gli iblei vincono infatti di un punticino.

Il problema originario è stato che nessuno si è premurato di comunicare ad arbitri e ufficiali di campo che la formula è stata variata in corsa e che la finale si disputava solo su andata e ritorno: c’è stata una comunicazione privata alle società, ma non è presente il comunicato ad hoc sul sito FIP, solo il calendario. Mascali ha fatto ricorso per far valere solo il risultato al termine dei 40’. Mercoledì 1º giugno alle 20:15 si disputa il ritorno alla Palestra Umberto I. Sperando che gli arbitri siano stati informati su qual è l’unico caso in cui si va in overtime: se il quoziente canestri complessivo, dopo due partite, è uguale.

R. Q.
da La Sicilia

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*