Gambino porta Milano3 alle finali nazionali Uisp

L’allenatore (che gioca in C Silver) racconta il successo dei suoi ragazzi… «Con umiltà, “massicci”, andremo a caccia del tricolore a Montecatini»…

2016-108_Milano3Gambino

Milano è un po’ la Catania del Nord. In giro per i campi di basket e i playground si incrociano tanti cestisti etnei e uno di loro, Fulvio Gambino, ha ottenuto di recente un bel traguardo: è diventato campione regionale Under-16 Uisp, conquistando da allenatore le finali nazionali. Non è un campionato federale, ma il livello è comunque competitivo e Milano3 ha dovuto sudare per staccare il pass per le finali di Montecatini.

«È stata un’emozione bellissima – afferma Gambino, che gioca anche con il Sant’Ambrogio in C Silver -, non mi aspettavo di ottenere un titolo regionale (seppure Uisp) al mio primo anno d’allenatore. Ho deciso a settembre d’intraprendere questa nuova avventura partendo da un’importante società come Milano3Basket, che è affiliata con la Cestistica Assago e ha un nugolo molto numeroso di ragazzini del settore giovanile. Io, insieme, ad un coetaneo allenatore con qualche annetto d’esperienza in più di me, abbiamo preso in carica il gruppo Under-15 con il quale abbiamo disputato il campionato FIP. Per permettere ai vari ragazzi di giocare il più possibile, come molte altre società qui al Nord, ci si iscrive anche al campionato Uisp, nel quale partecipavano con ragazzi del gruppo U-16 e dei due gruppi U-15».

L’esperimento è dunque riuscito: secondi nella fase provinciale, secondi in quella interprovinciale, i ragazzi di Milano3 hanno vinto la Final Four in Brianza. «Siamo riusciti a trionfare in rimonta – esulta il play-guardia – sia nella prima che nella seconda sfida contro la Cestistica Arlunese, che avevamo già affrontato ben 4 volte in stagione regolare (con due vittorie per parte) e abbiamo conquistato un prestigioso accesso alle finali nazionali di categoria che si svolgeranno a Montecatini 1-2-3 luglio».

A questo punto, la speranza è di arrivare fino in fondo: «Andremo li con la massima serenità e l’umiltà che ci ha contraddistinto durante l’anno, ma consapevoli di voler vendere cara la pelle e non regalare nulla. Non conosco il livello che ci aspetta, ma è comunque un onore poter lottare per uno scudetto seppur di una federazione diversa dalla Fip. Compatti e “massicci”, come urliamo prima di ogni partita, speriamo di far bella figura, divertirci e perché no magari uscire con un tricolore cucito sulla canotta!»

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

1 Commento

  1. Giusto x vostra informazione vi comunico che la cestistica assago guidatavdal vs compaesano Fulvio gambino si è laureata campione d ,italia under 16 UISP…….grande coach Fulvio!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*