Affidamento impianti, a fine mese un responso?

Due sedute della Commissione… Catania al Vertice (con la Rainbow) interessata a PalaGalermo e PalaZurria, il Cus nel gruppo interessato al PalaZurria…

L'ingresso atleti da via don Gnocchi (foto R. Quartarone)
L’ingresso del PalaGalermo su via don Gnocchi (foto R. Quartarone)

Quattro mesi dopo la pubblicazione del bando, qualcosa si muove per l’affidamento di alcuni impianti sportivi di proprietà del Comune di Catania. Tra questi ci sono il PalaGalermo e il PalaZurria, in cui si vorrebbe tornare a vedere la palla a spicchi ma che sono rimasti chiusi: il palazzetto di San Giovanni Galermo per i vandalismi che lo hanno distrutto l’estate scorsa, quello di San Cristoforo per la mancanza di alcuni documenti, tra cui l’omologazione.

L’iter dell’esternalizzazione degli impianti prosegue, anche se qualcosa di concreto non si avrà prima di fine mese, secondo gli uffici comunali che si occupano dell’espletamento del bando.

Dopo alcune interruzioni nella procedura, il 25 luglio si è tenuta la prima seduta della Commissione preposta, in cui sono stati aperti i plichi delle offerte. Al PalaGalermo sono interessate l’ASD Blue Angels (pattinaggio artistico), il Workout Group Srl (fitness) e il Consorzio Catania al Vertice (di cui fa parte la Rainbow); al PalaZurria sempre Catania al Vertice più un gruppo di associazioni che richiede anche lo stadio Paolone formato da Cus Catania, Amatori, Elephant e Catania BS.

Eccetto il Workout Group, tutti questi dovranno presentare integrazioni della documentazione (la Rainbow risulta comunque conforme alle richieste), ma sono comunque stati ammessi con riserva. La stagione è alle porte, ma qualche spiraglio sembra finalmente aprirsi per le società catanesi.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.