Sun&Sport maggiorenne nel segno di Space Jam

Vince la squadra dell’mvp Ferrara, Catalano, Leotta e Prudente… Torrisi cecchino da tre… Raddoppiati i numeri rispetto all’anno scorso (nel basket)…

2017-010_SunAndSport

I vincitori
Scatto dopo la finale: da sinistra l’arbitro Gianfranco Cavallaro, Federico Ferrara, Saretto Leotta, Cesare Costantino, Renato Catalano, Giorgio Costantino, Gigi Russo, Mario Garozzo, Giacomo Prudente (foto R. Quartarone)

Mancano 6″ alla fine della finale, il punteggio è sul 6 pari tra Spit Club e Space Jam: Renato Catalano tiene palla, punta Mario Garozzo, lo batte e segna in terzo tempo. Così i ragazzi in maglia nera che ricordano bene il film di Michael Jordan portano a casa il torneo cestistico del Sun&Sport, la cui edizione della maggiore età è stata come sempre partecipata e il basket è tra gli sport di punta.

Catalano, insieme a Giacomo Prudente, Federico Ferrara (mvp della competizione) e Saretto Leotta ha vinto il 3vs3 contro Garozzo, Gigi Russo, Cesare e Giorgio Costantino. Fuori in semifinale i My Lillino (di Maugeri, Privitera, Raciti e Vigo) e gli Hakuna Matata (la squadra di Venticinque), che hanno disputato anche la finalina vinta dai secondi. Infine c’è stata gloria anche per Mariano Torrisi, vincitore della gara del tiro da tre con un ottimo 60%.

Mariano Torrisi (foto R. Quartarone)
Mariano Torrisi (foto R. Quartarone)

Una sessantina di partecipanti al 3vs3 (sedici squadre iscritte) e una trentina alla gara del tiro da tre indicano il raddoppio dei numeri rispetto alla scorsa edizione (era dal 2011 che non c’erano tante adesioni). «La manifestazione è andata bene – spiega Catalano, tra gli organizzatori – c’è stato solo un calo nel calcetto. Come sempre c’è stata una grande partecipazione dall’acese e dall’hinterland, dal catanese, dal giarrese e uno anche da Ragusa! Abbiamo proseguito con le attività collaterali, come ogni anno, contro le nuove dipendenze».

La novità di quest’anno sono state le dirette su Facebook (sotto riproponiamo il video della finale del basket), mentre lo slogan era #AganistNewAddictions: bisogna andare in piazza per fare amicizie, non stare davanti a uno schermo o trascorrere tutto il proprio tempo libero sui social network!

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Edizioni precedenti: 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.