U-18/F, la Rainbow inizia alla grande

Partita in bilico fino a metà, poi si impongono le ospiti… Il ritorno si disputerà il 17 novembre…

Lazùr-Rainbow 31-50
Parziali:
 6-15, 19-21 (13-6); 21-38 (2-17), 31-50 (10-12).
PalaArcidiacono di Catania, 25 ottobre, 18:30

Lazùr Catania: Licciardello ne, Messina 2, Scollo 7, Pafumi 4, Tringali, Amara 15, Alia © 3, De Lucia. All.: Caltabiano.
Rainbow Catania: Marzo 2, Magrì 8, Palamidessi, Gandolfo 1, Patanè 22, Pappalardo 2, Spampinato © 4, Spina, Marmo 9, Cocina 2, Pennisi di Floristel, Rasino. All.: Ferlito.
Arbitri: Puglisi e Scuderi.

Inizia bene il campionato Under-18 per la Rainbow, che vince in casa della Lazùr con un terzo periodo irresistibile. Malgrado le fucsiblu di Davide Caltabiano abbiano una panchina molto corta e si affidino alle mani di Amara (era solo in panchina per onor di firma l’infortunata Licciardello), la partita rimane aperta fino all’intervallo lungo. Poi Giulia Patanè da sotto e Giorgia Marmo dalla lunetta piazzano il break decisivo per la formazione di Marzia Ferlito. Dopo le sfide contro Milazzo e Ragusa, la gara di ritorno al PalaCatania si disputerà il 17 novembre alle 18.

R.B.C.

Parte con una bella vittoria fuori casa la stagione Under 18 per la Rainbow Catania. Il girone verde, ha messo le giovani ragazze di Marzia Ferlito e Susanna Bonfiglio, di fronte all’altra catanese Lazur, nel derby di sempre. Inizia bene la Lazur con un parziale di 6\1 con un paio di contropiedI. Step by step, la Rainbow recupera il gap grazie ad un assolo di Giulia Patanè, una delle giovani promettenti della società catanese di Fabio Ferlito, che ha il dominio assoluto sotto le plance nel primo parziale. Il primo quarto termina così 6/15, con la Rainbow avanti al primo giro di boa. Nel secondo quarto il gioco si fa più duro e l’agonismo ha la meglio in campo, con la Lazur che reagisce con Scollo:  trascina la sua squadra e mantiene l’equilibrio in campo, mentre la Rainbow molla un pò a livello di attenzione. Si ritorna in campo dopo la pausa lunga, ma il terzo e il quarto parziale hanno solo i colori della squadra di Coach Ferlito, che fa ruotare un po’ tutte le giocatrici in campo, e prende il largo sia sul parquet che sul tabellone.

Così Marzia Ferlito:  “E’ un bel gruppo, sono ragazze piccoline che hanno tanta voglia e, da parte delle più grandi, ho avuto tanta disponibilitù e maturità nell’integrarsi con le più piccoline, e nel prendersi la responsabilità di fare le leader del gruppo; è un bel connubio, nonostante la differenza d’età, sia a livello cestistico che umano. Mi ritengo molto soddisfatta. Sia io, sia Susanna e Santino, siamo molto contenti. Sappiamo che ci saranno appuntamenti  più difficili, come con Ragusa, ma faremo il meglio. I nostri obiettivi non sono imminenti, ma puntiamo a creare un gruppo che farà la Rainbow del futuro in due o tre anni, tutta composta da ragazze solo locali, con le quali lavoriamo con dedizione.”

Maria Luisa Lanzerotti

Rainbow Basket Catania.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.