Vittoria netta della Costa sull’Alfa

La capolista vince al Leonardo da Vinci… Decisivo il break tra il terzo e il quarto periodo…

Polisportiva Alfa Catania-Irritec Costa d’Orlando 68-83

Parziali:16-17; 37-33; 49-58; 68-83.

Polisportiva Alfa Catania: Ferraro 17, Gottini 19, Ferrara 3, Signorello ne, Pardo ne, Byrd 27, Catotti, Famà, Pennisi, Arena, Commissaris 2. All.: Bianca.

Costa d’Orlando: Marinello 17, Sgrò 2, Manfrè 4, Bowman 4, Gambardella, Munastra 3, Antinori, Fazio 19, Griffin 19, Caronna 15. All.: Condello.

Arbitri: Antonio Giunta e Luca Massari di Ragusa.

La candidata numero 1 al salto di categoria, la Costa infligge una pesante sconfitta all’Alfa, la prima nel campionato dei catanesi e la prima in casa nella loro storia. I biancorossi sono lunghi in panchina e fisicamente superiori, gli alfisti sono incostanti ma lottano da gladiatori per 25’, poi scompaiono e vengono demoliti da un break da 2-25 a cavallo del 30’.

Si difende a uomo, lo stoppone di Commissaris a Caronna non basta, un dinamico Fazio con una tripla segna la prima fuga (3-7). Gottini sbaglia troppo, ne fa le veci Byrd e la roccia Ferraro (14-11). Marinello semina il panico, mentre la guardia Usa dell’Alfa è inarrestabile.

Alle idee dell’ottimo Fazio risponde Byrd, un fallo di Manfrè fa infortunare Catotti. La Costa viene cacciata indietro da un super Mimmo Ferraro, muro in difesa e al rimbalzo, Ferrara, spina nel fianco avversario, e Byrd, che segna in tutti i modi (33-28). Il tecnico a Condello dà una scossa, la difesa ospite è asfissiante, dal 47-43 il 2+1 di Caronna, la tripla dell’incontenibile Marinello e il 2+1 di Griffin riaprono la partita, che si fa spettacolare con le schiacciate di Byrd e Caronna e il buzzer beater di Fazio. Il 2-25 che ne scaturisce è letale, Gottini si prende la squadra sulle spalle ma la situazione è compromessa perché, anche se l’Alfa torna a segnare, la Costa non si ferma più.

Roberto Quartarone

da La Sicilia, p. 20

Grande impresa per l’Irritec Costa d’Orlando, che con una prova epica sbanca la palestra “Leonardo Da Vinci” di Catania, battendo a domicilio 68-83 la Polisportiva Alfa Catania.

Nel primo tempo le due squadre sostanzialmente si equivalgono. La Costa chiude avanti dopo un quarto (16-17), l’Alfa esce di forza nel secondo periodo quando, anche per problemi di falli, la difesa della costa perde di intensità. Byrd e Gottini fanno male ai paladini, all’intervallo è 37-33 per i padroni di casa.

Nel secondo tempo coach Condello opta per una zona adeguata a ciò che l’attacco locale aveva proposto nel primo tempo. La mossa funziona, l’Alfa Catania inizia a perdere ritmo e solo qualche super canestro dell’ex Ferraro tiene a galla i catanesi. La Costa inizia ad essere mortifera in transizione e il terzo quarto si chiude così 49-58.

Nel quarto periodo i biancorossi legittimano il successo, allungando ulteriormente e vincendo il big match per 68-83. Top scorers negli ospiti Griffin e Fazio, entrambi a quota 19. Nonostante gli acciacchi, quindi, la Costa dà una grande dimostrazione di forza in casa di una concorrente per i play-off. Ma ancora una volta non c’è tempo di godersi questo splendido successo: domenica si va a Ragusa e sarà sfida primato, dato che si affronteranno le uniche due formazioni a punteggio pieno dopo quattro turni di C Silver.

 

Francesco Gugliotta

UFFICIO STAMPA

ASD POL. COSTA D’ORLANDO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.