L’Elefantino-Alfa, prove di collaborazione

Il passaggio di Patanè alla società alfista nell’ottica di una possibile sinergia… Vittorio: «Valuteremo se proseguire su questa strada»… Carbone: «Vittorio è un talent scout»…

vittorio_pippo_fipcatania_cborzi
Pippo Vittorio premiato alla festa della FIP Catania del 2012 (foto C. Borzì)

Il passaggio di Patanè all’Alfa è avvenuto nell’ottica di una possibile sinergia che sta nascendo tra la società alfista e L’Elefantino di Pippo Vittorio. «È una prova di collaborazione – spiega il presidente – che vorremmo portare avanti insieme. Ho voluto dare la possibilità a Gabriele di giocare con loro perché lì può andare ancora avanti. In futuro, valuteremo come proseguire su questa strada, perché non è una collaborazione a senso unico, ma una possibilità di crescita per entrambi».

In questo modo, si va definendo quel percorso di cui parlava Davide Di Masi a fine dello scorso campionato. L’Elefantino continua intanto con la sua attività incentrata nella palestra della scuola Cavour, con De Luca, Sfragaro e Castelli allenatori, e in futuro si potrà verificare se questa collaborazione possa proseguire e in che termini, proprio perché dovrà essere una crescita reciproca.

«Abbiamo iniziato questo rapporto in cui cercheremo di collaborare – spiega il dg dell’Alfa, Carmelo Carbone -. Loro lavorano sul minibasket e giovanili e hanno giocatori interessanti. In questa collaborazione potremo prevedere anche degli allenamenti comuni, mettendo a disposizione lo staff. Pippo Vittorio è un talent scout e così i suoi ragazzini avranno uno sbocco».

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.