A Ragusa la Lazùr lotta ma esce sconfitta

Un 13-1 nel primo periodo decide la gara… Lombardo croce e delizia delle catanesi… Due infortunate ancora da recuperare…

VIRTUS EIRENE RAGUSA-LAZUR CATANIA 57-45
PARZIALI 18-6; 25-15; 40-27;
VIRTUS EIRENE RAGUSA: Bongiorno 10, Abela 9, Lucifora, Criscione ne, Baglieri ne, Procopio 2, Chessari, Stroscio 13, Rizzica 8, Rimi 8, Caracciolo ne, Savatteri 7. Allenatore: Recupido
LAZUR CATANIA: Giordano 3, Hristova 4, Messina 3, Lombardo 23, Scollo 2, Cardillo, Privitera, Granata 4, Caruso 6. Allenatore: Catanzaro
ARBITRI: Ferraro e Giunta di Ragusa

Lotta e gioca a corrente alternata la Lazur ed esce sconfitta dal Palaminardi al cospetto della Virtus Eirene Ragusa di Gianni Recupido. Coach Catanzaro delle infortunate recupera solo Hristova, peraltro lontana da una condizione fisica accettabile.

Inizio equilibrato con il duo Hristova-Lombardo a fronteggiare Abela e Rimi (5-4  per Ragusa al 4′); ma le catanesi patiscono un blackout nelle due fasi di gioco e cosi Ragusa piazza un parziale di 13-1 che vale il 18-6 per le padrone di casa alla fine del primo tempino.

Non si segna per 4 minuti nel secondo quarto; poi la Lazur piazza un parziale di 7-0 che porta il risultato di 18-13; ma il finale di tempo è di marca ragusana con le locali che vanno all’intervallo sopra di 10 (25-15).Equilibrio anche nel terzo parziale con le lazurine che ribattono colpo su colpo alle giocate di Ragusa. Ma una tripla di Stoscio al 6′ consegna a Ragusa il parziale, chiuso dalle padrone di casa sul + 13. Nell’ultimo parziale entra in scena Lombardo, croce e delizia della propria squadra; l’ala catanese realizza 12 punti in fila ma regala tre giocate scriteriate a Ragusa che può controllare il match nel finale e portare a casa i due punti.

Esce tutto sommato a testa alta dal parquet la Lazur che però deve recitare il mea-culpa per un approccio iniziale troppo discontinuo; nell’attesa di recuperare le lungodegenti Cutugno e Licciardello, la formazione catanese deve subito cancellare le due sconfitte consecutive, per affrontare al meglio il match che la vedrà opposta all’altra ragusana AD Maiora di coach Aldo Leggio.

Comunicato Stampa Lazur Catania

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*