La pioggia rientra al PalaCatania

L’Elefantino-Cus Catania B di U-16 rinviata per la pioggia in campo… Dall’assessorato allo Sport rassicurazioni: è allertato chi dovrà occuparsene…

2017-044_palacatania

Il PalaCatania
Il PalaCatania

Il diluvio di ieri ha colpito anche il PalaCatania: a metà del pomeriggio, l’acqua è entrata nell’impianto di corso Indipendenza e la partita delle 18, una Under-16 tra L’Elefantino e Cus Catania B, è stata rinviata dagli arbitri Andrea Parisi e Antonio La Macchia perché pioveva in due punti, sotto un canestro e a centrocampo, e anche l’ingresso secondario era allagato, malgrado l’intervento degli impiegati comunali che hanno tentato di limitare l’acqua.

È del 21 dicembre 2013 l’unico precedente di una partita rinviata per la pioggia in campo: l’Olympia Catania giocò più tardi al PalaCus contro Salerno, ed era la Serie A2. Da allora, sono partiti dei solleciti da parte delle società per sistemare la situazione di un impianto magnifico ma che ha alcune carenze che creano disagi non da poco. Ad esempio i tabelloni con cronometro e punteggi non ben funzionanti (lo scorso anno ne comprò uno in sostituzione la Rainbow).

Dall’assessorato allo Sport retto da Valentina Scialfa (competente anche di impiantistica sportiva) assicurano che chi di competenza è stato allertato per occuparsi del problema, che risiede nel tetto dell’impianto. Dovrà dunque esserci un intervento dell’ufficio manutenzioni per riparare il danno. Intanto, tra concorsi e problemi strutturali, le società che usufruiscono dell’impianto dopo lo sfratto dal PalaGalermo continuano a dover tenere pazienza, o meglio, devono praticare un’atarassia degna di Zenone lo Stoico.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*