Bianca: «La partita è stata ben interpretata»

Il coach della Polisportiva Alfa parla dopo la sfida contro Spadafora… Ciro Ferrara: «L’ambiente è bellissimo, c’è fiducia e posso lavorare serenamente»…

Leggi l’articolo sulla partita contro il Nuovo Avvenire Spadafora

«È andata abbastanza bene – afferma Andrea Bianca, coach alfista – perché la partita è stata bene interpretata dai ragazzi sin dal primo minuto. Abbiamo scavato un solco che abbiamo saputo mantenere, aumentando anche il divario. Sono andati molto bene i giocatori di punta, Gottini, Byrd e Ferraro, e Commissaris ha controllato i rimbalzi. Sono molto soddisfatto di Arena e Ferrara, che si dividono il minutaggio da play, e considero ottimo l’inserimento di Pennisi, Signorello, Arcidiacono e Gemmellaro, che hanno supportato la squadra, hanno dato ciò che volevamo».

Soprattutto si attendeva Arcidiacono: «Sta recuperando alla grande dall’infortunio – conferma Bianca –, mi auguro che mi metta in difficoltà per la scelta dei lunghi, deve solo avere pazienza. Tutti quelli che ho nominato hanno giocato per l’Alfa. Abbiamo costruito la partita sulla difesa, per limitare Stuppia, concedendo solo qualcosa a Scozzaro. I ragazzi hanno seguito ciò che abbiamo chiesto».

Una menzione va quindi anche ai play, Ferrara e Arena, che a vent’anni hanno la responsabilità di costruire il gioco alfista: «Sta andando molto bene – spiega Ciro Ferrara –, l’ambiente è bellissimo, è una famiglia, c’è fiducia in me e quindi ciò mi permette di lavorare serenamente e di crescere. È la prima esperienza da senior con un ruolo così importante. La squadra sta andando bene, da neopromossa vincere 8 gare su 10 significa che stiamo andando bene e speriamo di continuare così. Contro Spadafora è stata una bella partita, era importante continuare la striscia dei risultati positivi. Questa volta abbiamo dimostrato più maturità e siamo riusciti ad andare sopra e mantenere il vantaggio. Abbiamo dimostrato che tutti i ragazzi sono elementi validi e ognuno può dare qualcosa d’importante».

Roberto Quartarone
da La Siciia del 21/11/2016

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*