Adrano, la vetta della D è tutta bianconera
Vittoria esaltante su un buon Grottacalda

I piazzesi fanno sudare la capolista sulle ali di Marco Ciancio e Dario Sortino… Un ultimo quarto mostruoso: 46 punti e Leanza, Bulla e Grasso trascinatori…

2017-054_adranogrottacalda

ADRANO-GROTTACALDA 96-86
PARZIALI:
20-19, 39-40 (16-20); 50-62 (14-23), 96-86 (46-22).
Villa Comunale di Adrano, 27 novembre, 18:00

SPORTING CLUB ADRANO: Bulla 19, Ricceri 6, M. Bascetta 8, Ragusa ne, D’Agate, G. Amoroso 5, Russo © 20, Narcisi ne, D. Bascetta 2, Leanza 28, F. Amoroso ne, Grasso 8. All.: Castiglione. Vice: Magagnoli.
GROTTACALDA P. ARMERINA: Sortino 32, Florio, Santanna ne, A. Ciancio © 9, Filetti 2, La Rosa 13, Pecoraro 3, Conti ne, M. Ciancio 20, Giunta ne, Cattuti 7. All.: Barravecchia.
ARBITRI: Brugaletta e Fustagni. UDC: Delle Vergini e Viola.

Damiano Russo marca Marco Ciancio (foto R. Quartarone)
Damiano Russo marca Marco Ciancio (foto R. Quartarone)

È la partita della consacrazione per l’Adrano Basket, che conferma di essere la candidata numero uno alla vittoria del girone. Imbattuta dopo sei giornate, la squadra di coach Vincenzo Castiglione soffre un’avversaria ambiziosa come il Grottacalda, che voleva mantenere l’imbattibilità (ma con una gara in meno) e per 35′ ha sognato di potercela fare, salvo poi subire l’onda d’urto dell’armata bianconera. È stata una gara emozionante e divertente, con colpi di scena e giocate esaltanti, con tanti protagonisti che si sono alternati da un lato e dall’altro.

Tutti a disposizione gli adraniti, mentre tra i piazzesi manca una pedina importante come Carmelo Gallani, infortunato. Coach Maurizio Barravecchia manda comunque in campo una squadra sfrontata, che sull’asse Marco Ciancio-Dario Sortino ribalta l’8-2 con cui Antonio Bulla e compagni iniziano. I due esterni fanno fronte anche all’infortunio dell’ex Alfredo Filetti, scavigliato dopo pochi minuti, e Fortunato La Rosa ne prende egregiamente il posto.

Dario Sortino attacca Dario Bascetta (foto R. Quartarone)
Dario Sortino attacca Dario Bascetta (foto R. Quartarone)

Adrano è abbastanza contratto, Castiglione prova varie soluzioni, inserendo anche il giovane D’Agate, ma malgrado sei triple in 20′ è difficile scardinare la difesa ospite. Le invenzioni di Damiano Russo e i tiri pesanti di Giorgio Leanza servono ad evitare che gli ospiti scappino via, mentre in difesa c’è qualcosa da sistemare. Castiglione ci prova dopo l’intervallo, ma il trio Sortino-M. Ciancio-La Rosa è indemoniato e il punteggio scivola fino al 47-62.

Quando tutto sembra compromesso, però, ecco che Leanza si esalta e trascina i compagni: la sua tripla vale il 56-62, a nulla serve la reazione di David Cattuti e di Sortino, perché anche Bulla è bollente è così il punteggio è ricucito fino al 70-72. Nemmeno l’uscita per falli di Leanza serve a invertire il trend: ecco che Maurizio Grasso, il gladiatore acclamato dal pubblico, segna la tripla del sorpasso definitivo (75-74) e spinge i compagni all’ultimo sforzo, quello che confeziona un quarto da 46 punti (!), con sette triple.

«Complimenti a coach Castiglione, la squadra ha disputato una grande partita», esulta il presidente adranita Giorgio Sampieri. Il PalaTenda di Adrano gremito continua a sognare: il primo posto è tutto bianconero.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*