Mascalucia, stop a Ragusa, ecco i rinforzi

Esordio positivo per Salvo Pappalardo, ex Paternò… In arrivo Cuccia dal Cus Catania… Santangelo: «Abbiamo bisogno di una scossa»…

Pegaso-Mens Sana 86-66
Pégaso: Gebbia 6, Meli 9, Cappuzzello 2, Battaglia 4, Girgenti 16, Dinatale 8, Cintolo 6, Vacirca 15, Comitini 3, Cannizzaro 15, Firrincieli, Mercorillo 2. Coach: Salvatore Scrofani, ass.coach: Giorgio Dimartino.
Mens Sana: Federico Ferrara 19, Vincenzo Ferrara, Zafarana 4, Battiato 2, Enrico Pappalardo 8, Sciuto 10, Pasquali 3, Arcidiacono 4, Costanzo, Salvo Pappalardo 4, Gulinello 12 all. Giorgianni
Parziali: 21-22; 21-21; 23-9;21-15

Altro stop in trasferta a Ragusa per la Mens Sana Mascalucia. La Mens Sana si presentava a questa difficile partita con le assenze di Catalano e Scerra ma vogliosa di riscatto dopo la partita di Piazza Armerina. I primi due quarti presentano due squadre che si affrontano a viso aperto, privilegiando gli attacchi alle difese dove emergono da un lato Vacirca e Cannizzaro e dall’altra Federico Ferrara e Gulinello oltre a Sciuto positivo sotto i tabelloni. Il primo tempo si conclude con la Mens Sana sopra di 1 punto (44-43). Alla ripresa del terzo periodo un black-out di 6 minuti porta a un parziale di 15-0 che la squadra ospite non riesce a ricucire nonostante gli sforzi dei ragazzi soprattutto nel quarto periodo.

Positivo l’esordio di Salvatore Pappalardo , giovane (1998) arrivato dal Basket Paternò per rinforzare anche il gruppo und20 dopo la parentesi dello scorso anno. Dalla settimana prossima sarà a disposizione anche il giovane lungo Eugenio Cuccia, proveniente dal Cus Catania, che potrà dare sicuramente un contributo importante per il raggiungimento dell’obiettivo stagionale: la permanenza nella categoria.

Davide Santangelo: “Abbiamo bisogno di una scossa, abbiamo troppe pause durante le partite e non va bene per una squadra che si deve salvare. Ma sono sicuro che miglioreremo, soprattutto difensivamente

Gianluca Pasquali:Questa partita ci dimostra nuovamente l’alto grado di difficoltà di questo campionato dove tutte le squadre sono molto competitive ben messe in campo e pronte atleticamente. Come nell’altre partite abbiamo dimostrato che possiamo competere con tutti ma non dobbiamo assolutamente avere cali di concentrazione e d intensità come per esempio nel terzo quarto d’ieri. Sperando di essere quanto prima tutti insieme senza assenze, sono sicuro che nelle prossime partite scenderà in campo un’altra Mens Sana

Comunicato Mens Sana Mascalucia

Ancora una vittoria nel campionato di basket di serie D per la Pégaso Ragusa che sconfigge in casa la Mens Sana Mascalucia mantenendo così un posto nella zona alta della classifica generale. Partita che nei primi due quarti si sviluppa tutta in velocità con ambedue le squadre composte per la maggior parte da atleti del settore giovanile che fanno quindi correre la palla e danno vita a giocate pregevoli e belle da vedere, mantenendo la gara in perfetto equilibrio. Ottima la prestazione di Cannizzaro che realizza 15 punti e si fa valere sotto i tabelloni. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 42 a 43 in favore degli ospiti. Al rientro in campo coach Scrofani schiera in campo un quintetto giovanissimo con Vacirca (autore di 15 punti) a fare da chioccia per i piccoli pulcini che in campo sembrano avere le ali. Con una difesa a dir poco asfissiante recuperano tanti palloni realizzando canestri uno dietro l’altro. Girgenti (16 punti al suo attivo), dopo i primi due quarti un po’ in ombra, rientra in partita e la Pégaso infligge un parziale di terzo quarto di 23 a 9 agli avversari che chiudono quindi in netto svantaggio (65-52) la frazione di gara. L’ordine per i cestisti ragusani è di tenere alta l’intensità della partita anche nell’ultimo quarto e loro eseguono continuando a correre di qua e di là per il campo, incrementando ancora il vantaggio e chiudendo con la vittoria finale sul punteggio di 86 a 66.

«Sono veramente soddisfatto della prestazione dei tanti under 18 schierati in campo – dichiara l’ass.coach Dimartinoche non temono gli avversari e giocano con grinta e caparbietà».

Comunicato Pegaso Ragusa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*