Spampinato: «Pronte al confronto con il Cus Unime»

Il big match di Serie B si giocherà domani alle 19:30… La giovane play: «Bisogna fare sacrifici e rinunce, ma non si smette mai di migliorare. Voglio il massimo campionato con questa maglia»…

Giulia Spampinato

Sembra che ci siamo. Sembra che dopo l’ennesimo rinvio a causa del maltempo e delle conseguenti situazioni metereologiche avverse degli ultimi giorni sulla nostra isola, domani, la tanto attesa gara “scontro diretto” tra la Rainbow Catania e il Cusunime Messina, finalmente si giocherà. Avrà inizio come previsto alle 19.30 al Palacatania, dove la Rainbow cercherà di sfruttare nelle migliori delle maniere il fattore campo, dopo essere stata costretta a migrare da un palazzetto all’altro per settimane, a causa della inagibilità dell’impianto in caso di pioggia, e della mancanza di un propria “casa” di riferimento.

Dopo l’ultima vittoria contro la Lazur tra le proprie mura, le ragazze di Coach Mara Buzzanca arrivano a Catania cariche, preparate e di certo consapevoli, allo stesso modo delle ragazze di Coach Bruni, che sin dal primo minuto, la posta in palio sarà sicuramente alta. Forse la “puntata al tavolo” più ricca del campionato fino ad adesso. L’adrenalina è tanta e la voglia di scendere in campo e di fare bene pure, elementi emotivi che hanno caratterizzato ed accompagnato le giocatrici, durante gli allenamenti di preparazione al match, e che anche domani saranno la giusta benzina per affrontare il test Cusunime. Tutte protagoniste dello stesso gruppo, unite nello stesso obiettivo, ma una di loro in particolare, per la sua giovane età, di certo sta vivendo un momento importante della sua giovane, ma movimentata vita cestistica.

Jolly della Rainbow Catania di B, Under 16 ed Under 18, e giocatrice promettente, di talento e carattere, il Play Giulia Spampinato così fa il punto della situazione: “Mi sento pronta, tutte stiamo aspettando questo incontro, anche perché, durante le vacanze, abbiamo lavorato intensamente. Adesso siamo pronte a confrontarci in campo ed a mostrare il risultato dei nostri sacrifici. Per me, ogni partita disputata viene giocata con il massimo impegno, che sia la prima o l’ultima squadra del campionato. Sono impegnata sia con la serie B, con l’Under 16 e con l’Under 18. È dura fare 3 campionati. Bisogna fare tanti sacrifici e bisogna rinunciare a qualcosa.  Ovviamente è la passione per questo sport che mi spinge a dare di più. La mia crescita cestistica è dovuta agli allenamenti condotti dai coach Santino Coppa, Marzia Ferlito, Susanna Bonfiglio e Deborah Bruni. Sono felice dei risultati che ho raggiunto, con la consapevolezza che non si smette mai di migliorare e, appunto, ho ancora tanto da imparare.  Per me, comunque, le mie compagne ed i miei coach sono tutti importanti, dall’under 16 alla serie B. Il mio desiderio sarebbe raggiungere il massimo campionato con questa maglia.”

Rainbow Catania

Maria Luisa Lanzerotti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.