U-18, Acireale consolida il primato a Gravina

Partita intensa, squadre a viso aperto… Tanti falli, i coach devono gestire… L’espulsione di Gullotti… Dal 79-77 alla vittoria degli acesi dalla lunetta… 

S.C. GRAVINA               79
Basket Acireale               81

Gravina: La Mantia 4, Caruso, Angirello 6, Nicolosi 14, Formica 5,Attanasio 7, La Spina 3, Duscio 13, Garozzo 21, Currao,Torrisi, Renna 6. All.re: Gullotti.Assistente: Spina.Tiri Liberi : 28 su 41. Tiri da tre punti:Nicolosi 1, Garozzo 1, Duscio 1. Usciti 5 falli:Garozzo.Espulso Gullotti.
Acireale: Vasta 2,Cerame 12, Gulisano 16, Foti , Russo ,Lorefice 4, Panebianco 28, Venticinque 9, Privitera 10. All.re:Foti.Tiri da tre punti:Panebianco 2,Cerame 1,Gulisano 1 Tiri liberi :25 su 36.Usciti 5 falli: Lorefice, Privitera.
Arbitri: Sigg. Castorina e Parisi.
Parziali: 14 a 25, 26 a 18, 28 a 16, 11 a 22.

 

Prestazione maiuscola del Basket Acireale che vince a Gravina per 79 ad 81 nella terza giornata del Campionato Under 18 Girone Bianco confermando il primo posto solitario e mettendo fra sé e lo stesso Gravina quattro punti di distacco. Gravina-Acireale, ormai una classica dei campionati giovanili assume da subito i connotati di una partita intensa con i due quintetti che si affrontano a viso aperto senza risparmio di energie. Il Basket Acireale si presenta privo di Pulvirenti, Massimino e Costanzo e con Venticinque appena rientrato da un fastidioso infortunio. Gravina, invece, eccetto Baldacci, è al completo.

Per   ben tre minuti del primo quarto nessuna delle due squadre vede il canestro; poi Cerame mette la tripla che rompe l’equilibrio della gara.I granata muovono palla con pazienza ma l’intento di non concedere troppi punti in area produce in un amen tre falli a carico rispettivamente di Cerame e Lorefice. Gullotti riceve poco da La Mantia e Duscio (13 punti per lui alla fine) mentre i due team, altra costante dell’incontro, iniziano a viaggiare spesso in lunetta; 41 volte i padroni di casa raccogliendo 28 punti, 36 volte gli ospiti con 25 punti raccolti. Foti è alle prese con la gestione dei falli e con la ricerca di una maggiore stabilità e continuità sia in difesa che in attacco.Le necessarie rotazioni acesi vedono l’ingresso di Vasta, Foti e Privitera, ottimo impatto sulla contesa il suo.Il canestro di Renna in transizione mette fine ai primi dieci minuti sul 14 a 25 esterno.

Nel secondo quarto il ritmo non si abbassa, ma Gravina corre ai ripari nell’intento di creare migliori opportunità in attacco; inserisce Garozzo (21 punti, 7 su 10 ai liberi) ed Attanasio (5 su 6 ai liberi) con Angirello e Formica che con il loro lavoro oscuro rendono le cose parecchio complicate agli avversari. Dall’altra parte, però, ci sono due moti perpetui come Gulisano (16 punti, 10 falli subiti, 7 su 10 dalla lunetta e 5 recuperi) e Venticinque (7 rimbalzi in difesa e 4 recuperi) che sotto la regia di Panebianco (28 punti, 7 falli subiti, 12 su 13 ai liberi) limitano i danni ma non riescono ad arginare la rimonta dei locali che al terzo sono sul 21 a 29, al quinto 28 a 33 per andare all’intervallo lungo sotto solo di tre, 40 a 43. Il terzo tempino restituisce un Duscio più lucido ed efficace; Nicolosi con le sue percussioni crea difficoltà alla difesa schierata ed al secondo minuto Gravina mette la freccia e sorpassa, 44 a 43. Al quinto 52 a 50 con Lorefice che esce definitivamente per il quinto fallo commesso.Rientra Privitera ( 3 su 4 da due, 4 falli subiti e soprattutto 10 rimbalzi difensivi) ma i buoni tiri presi e diversi recuperi lanciano i padroni di casa sul 68 a 59 all’inizio degli ultimi dieci minuti.

Tutto lascia pensare che Gravina abbia imboccato la via per la vittoria finale; invece Acireale non si scompone, lotta su ogni pallone, Privitera mette muscoli e centimetri, Venticinque e Gulisano hanno ancora tanta benzina mentre Panebianco diventa un incubo ai liberi dove non sbaglia niente.Al terzo 70 a 61, al quinto 70 a 68.Privitera commette il quinto fallo.Gravina da parte sua perde Coach Gullotti e Garozzo. Rientrano Cerame e Vasta.La Mantia sigla il 71 a 68 dalla lunetta.Lunetta che consegna il vantaggio acese, 71 a 72, a poco più di tre minuti dalla fine, ancora con Panebianco.Tre minuti infiniti e che vedono i due team superarsi a vicenda. Cerame è incredibile nel gestire i suoi 4 falli ed a mettere 6 punti pur sommerso dalla difesa gravinese. Vasta penalizzato dai movimenti di Garozzo mette un canestro pesante su rimbalzo d’attacco ed ad 8 secondi dalla fine, sul 79 pari, Acireale recupera e Gravina commette fallo su Panebianco.I due liberi vanno a segno per il 79 ad 81 esterno.Sospensione Gravina per rimettere in zona d’attacco ma la scelta di tiro non produce effetto consegnando ai granata la vittoria. Il prossimo turno vedrà gli acesi di coach Foti impegnati a Giarre Lunedì 23 Gennaio 2017 alle ore 19.30, incontro valido per la quinta giornata del Campionato Under 18 Girone Bianco.

barp

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*