Gravina sconfitta anche a Capo d’Orlando

Partita equilibrata… L’Agatirno allunga fino al +15… Il ferro respinge il tiro finale che sarebbe valso il supplementare…

La Nuova Agatirno supera in casa, al termine di una partita equilibrata, lo Sport Club Gravina, per 71-69. Winford e compagni vanno avanti anche di 15 lunghezze a metà dell’ultimo quarto, ma Gravina ricuce e prende anche il tiro per pareggiare la gara, che viene però sputato dal ferro. L’Agatirno va così a 10 punti in classifica alla 17esima giornata del campionato di Serie C Silver.

Nuova Agatirno – Sport Club Gravina 71-69 (19-19; 32-34; 54-47)
Nuova Agatirno: Zanatta n.e., Hodge 10, Galipò M. 9, Egwoh, Galipò Giorgio 14, Galipò Giancarlo n.e., Pavicevic 11, Carlo Stella 2, Giglia n.e., Stolic 5, Winford 20. All. Silva Suarez
Sport Club Gravina: La Mantia 9, Casiraghi 15, Barbera 7, Paglia, Spina 2, Ilic 20, Santonocito 4, Garozzo n.e., Liveva 4, Consoli 8. All.: Marchesano.

Parte bene l’Agatirno, che con Hodge, la schiacciata in contropiede di Pavicevic e l’appoggio di Winford va sul +7 (11-4 dopo 5′). Con una buona difesa Gravina si rifà sotto e ricuce fino a tornare in parità a quota 12 dopo 8′. A ritrovare la via del canestro ci pensa Hodge, ma gli ospiti portano il naso avanti (15-16 dopo 9′). Hodge appoggia, Winford dalla media porta i suoi sul +3, ma la tripla di La Mantia chiude il primo parziale sul 19 pari.
In avvio secondo quarto tornano ad allungare i padroni di casa, che con Winford sugli scudi mettono a segno un parziale di 7-0 e si portano sul 26-19 (dopo 13′). Gli ospiti però sono duri a mollare, e rispondono con un contro-break che li riporta in parità a quota 27. Difese aggressive e tanti errori nella seconda metà del quarto, e gli ospiti vanno avanti di 3 lunghezze (29-32). La bomba di Stolic sblocca i suoi, che tornano in parità a quota 32, ma Ilic manda le squadre negli spogliatoi sul 32-34.
La bomba di Giorgio Galipò dà il bentornato sul parquet a Gravina, che però poi va avanti di 5 lunghezze (36-41 dopo 22′). Arriva la reazione dei padroni di casa che, con Galipò, Winford e cinque punti consecutivi di Pavicevic, realizzano un break di 11-0 e vanno sul +6 (47-41 dopo 26′). Ilic sblocca, dopo 4′ minuti di digiuno, il punteggio dei suoi, ma Galipò e Stolic allungano ancora e i paladini volano sul +9 (52-43). Il fallo antisportivo di Matteo Galipò sul contropiede di Consoli costa solo due punti ai paladini, con la guardia catanese che chiude il parziale dalla lunetta sul 54-47.
La tripla di Pavicevic in avvio ultimo quarto porta i paladini sulla doppia cifra di vantaggio (57-47), Gravina prova a riavvicinarsi, ma 4 punti di Winford e due bombe di Matteo Galipò tengono l’Agatirno sul +15 a 4′ dalla fine (67-52). Gli orlandini però entrano in panne con la difesa alta del Gravina, che con la tripla di Barbera, il 2+1 di Consoli e l’appoggio di Ilic, mette il break che la riporta sul -2 (69-67). Finale entusiasmante al PalaFantozzi, con Winford che realizza il 71-69, Gravina ha anche il tiro del pareggio, ma il ferro dice di no e l’Agatirno porta a casa i due punti.

Comunicato Nuova Agatirno Capo d’Orlando

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*