Un Gravina incompiuto contro il Cocuzza

Persa un’occasione per lasciare la zona play-out… Il 21-5 di break illude di poter vincere… La rimonta finale dei sanfilippesi…

Gravina-Cocuzza 76-80

Sport Club Gravina: R. La Mantia ne, G. La Mantia 13, Duscio, Casiraghi ne, Barbera 9, Paglia ne, Spina 2, Ilic 19, Santonocito 9, Livera 11, Consoli 13. All.: Marchesano.

Cocuzza San Filippo del Mela: Copeland 22, Agurs 26, La Malfa ne, Toto 3, Baiardo 17, Busco 2, Albo 2, Vukcevic ne, Bellomo 4, Cocuzza, Scilipoti 4. All.: Li Vecchi.

Arbitri: Panno e Paternicò.

Parziali: 18-15, 45-32, 62-55.

Ilic e Barbera (foto G. Lazzara)

Il Gravina è un’incompiuta: squadra completa, che sa divertire, ma che si innervosisce e si perde sul più bello, a volte forse per paura di vincere, a volte per mancanza del guizzo finale. Come quello che poteva portare alla meritata vittoria contro Cocuzza. I sanfilippesi difendono male e solo nell’ultimo periodo fanno vedere la loro versatilità, portando a casa la vittoria, trascinati dal play Bellomo, dalla guardia Baiardo e dai due statunitensi Copeland e Agurs. Il Gravina perde così una fondamentale sfida che serviva per allontanarla dalla zona play-out, in cui invece è piombata.

Agurs e La Mantia (foto G. Lazzara)

L’anima degli etnei sono Barbera e La Mantia, che non fanno sentire la mancanza di Casiraghi infortunato (tre triple in due e tanta corsa). Da Consoli e Ilic passano la maggior parte dei palloni e dall’empasse iniziale (6-6) si sblocca anche grazie a un Livera attento (21-15). San Filippo è sempre lì, a un’incollatura, ma sembra cedere di schianto dopo il 24-24: break da 21-5 e partita virtualmente chiusa. Tutt’altro: gli statunitensi riprendono a correre e pareggiano a quota 62. Il fallo più tecnico di Consoli su Agurs (62-74) e il fallo finale in zona d’attacco di Barbera vanificano tutto.

La photogallery di Giuseppe Lazzara @Facebook

Roberto Quartarone
da La Sicilia del 13/02/2017

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*