Alfa concreta e vincente sul Basket School

Seconda sfida al Leonardo contro i peloritani… Terzo periodo letale: 28-10 di parziale…

Alfa Catania – Gruppo Zenith Messina 85-62

Parziali: 21-17; 18-12 (39-29); 28-10 (67-39); 18-23.

Alfa Catania: Ferraro 14, Gottini 17, Ferrara 4, Signnorello n.e., Byrd 24, Verzì 4, Catotti, Famà, Pennisi, Arena 6, Commissaris 10, Abramo 6. Allenatore: Andrea Bianca

Gruppo Zenith Messina: Di Dio, Fathallah 6, Weglinski 15, Buono 7, Carnazza 8, Trimarchi, Mazzù 4, Marabello 4, Calderazzo, Caldwell 15. Allenatore: Francesco Anselmo

Arbitri: Ferraro e Lorefice di Ragusa

Uniti si vince. Con il cuore, la grinta ed un pubblico caloroso sulla tribuna a spingere i ragazzi verso il traguardo. Sabato di festa al Leonardo Da Vinci. Sabato a tinte rossazzurre, quelle della Polisportiva Alfa che batte nettamente il Basket School Messina, nella nona giornata del girone di ritorno della serie C Silver. Al suono della sirena abbracci in campo tra i “leoni” del presidente Nico Torrisi e salti tarantolati dei tifosi. Vittoria sì, ma soprattutto bel gioco, spumeggiante e di alto livello. Partita sempre in mano alla squadra allenata da coach Andrea Bianca, che indovina tutte le mosse e non sbaglia nulla nella conduzione del quintetto alfista. Nel primo parziale, i messinesi tengono. L’Alfa chiude in vantaggio per 21-17. Nel secondo periodo, la squadra di casa allunga. Byrd, Ferraro, Gottini, Commissaris, Ferrara e Verzì crescono ed aumentano i giri del motore. All’intervallo lungo la Polisportiva Alfa conduce per 39-29. Nel terzo quarto di gioco, lo strappo decisivo. I locali allungano con decisione. Per il Basket School Messina c’è poco da fare. Daniel Arena e compagni gestiscono poi il match nell’ultimo parziale tra gli applausi scroscianti del pubblico. I rossazzurri vincono, continuano a marciare verso i play-off per la promozione. Prestazione super di tutti e grande prova di attaccamento ai colori sociali.

“Sapevamo che non era una gara semplice – afferma Matteo Gottini -. E’ stata una sfida molto combattuta specie nel primo tempo. Il Messina è arrivato agguerrito a Catania. Nel secondo tempo siamo entrati in campo con più determinazione ed abbiamo preso un buon margine di vantaggio. Siamo stati bravi a mantenere la calma quando loro ci pressavano. Abbiamo allargato il campo e attaccato bene. I play-off? Sarebbe un grande risultato per la squadra e per la società, che è al primo anno in serie C. Il bello deve ancora venire. Dedichiamo tutti il successo a Carmelo Carbone, artefice di questa favola alfista”.

Il tecnico Andrea Bianca non ha dubbi: “I ragazzi hanno risposto alla grande e messo in pratica tutte le alchimie che avevo preparato in settimana. Bravissimi tutti. Voglio dedicare questa vittoria a Marco Pennisi e Gianmarco Signorello, che sono gli unici due giocatori che non ho potuto fare entrare nelle rotazioni, ma che tutti i giorni ci danno un enorme contributo. Il cammino continua. Per i play-off manca ancora qualche passo decisivo”.

“L’Alfa – dichiara raggiante il presidente Nico Torrisi – dà risposte sul campo, regalando spettacolo contro il Basket School Messina, battuto senza affanni con un’ottima prestazione di gruppo. Splendido il pubblico che, a fine partita, ha riservato una meritatissima standing ovation a Carmelo Carbone”.

Il direttore generale Carbone afferma: “Bellissima vittoria. Il nostro tecnico Bianca ha preparato la partita in maniera impeccabile. In questo periodo tutte le gare sono difficili perché siamo ormai vicini agli obiettivi stagionali. Chi lotta per i play-off non può perdere terreno, chi lotta per la salvezza ha bisogno di punti. Messina ovviamente ha giocato con il coltello tra i denti. Noi abbiamo giocato di squadra e vinto nettamente”.

 

Addetto stampa

Polisportiva Alfa Catania

Umberto Pioletti

Niente da fare per il Gruppo Zenith Messina, i peloritani escono sconfitti per la seconda volta, in questa stagione, dal gommato del “Leonardo da Vinci” di Catania contro i padroni di casa dell’Alfa. Dopo un primo tempo nel corso del quale la squadra allenata da coach Anselmo ha cercato di rimanere in scia agli avversari (39-29 al 20’), nel terzo periodo ha subito un break di 28-10 che in pratica ha deciso le sorti del match. Nel quarto finale, Mazzù e compagni hanno cercato di rendere meno pesante la sconfitta, chiudendo alla fine sotto di 23 punti (85-62 il finale). Certo non era questa la gara ideale per andare a cercare punti salvezza, chiaro che se si fosse giocata al PalaTracuzzi, per gli etnei non sarebbe stato così semplice venire a capo della Basket School, ma questo è un altro discorso, che preferiamo chiudere definitivamente per evitare di alimentare polemiche sterili.

Messina adesso si deve mettere immediatamente alle spalle la sconfitta, prendendo tutto ciò che di positivo è venuto fuori da questa prestazione e correggere gli errori commessi, nella speranza di non ripeterli più da qui alla fine della stagione. Mercoledì prossimo, in riva allo Stretto, arriva l’Eagles Palermo e il Gruppo Zenith non potrà fallire l’appuntamento con la vittoria, se vorrà conquistare una posizione diversa da quella attuale nella griglia dei playout.

Ufficio Stampa Basket School
 Carmelo Minissale

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.