Il miglior Taylor trafigge il Cus Catania

43 punti della guardia statunitense dell’Eagles… Vitale suona la carica, ancora buona prestazione dei giovani…

CUS CATANIA BASKET – EAGLES BASKET PALERMO 78-111

Parziali: 19-25, 16-31, 26-31, 17-24

Cus Catania: Cicero 12, Vitale 32, Messina 2, Mazzoleni 11, Caltabiano 12, Garufi, Arcidiacono ne, Monastra, Matarazzo, A. Fichera 2, Baldelli 7, Vasta. All. Guadalupi

Eagles: Ross 18, Taylor 43, Marisi, Gangarossa 2, Gogua 13, Biasich, Bruno 20, Mustacchio 10, D’Amico 5, Testa ne. All. Priulla, Ass. Paternò

Arbitri: Di Bella e Cannata

 

La Eagles Basket si rialza, interrompendo a Catania l’emorragia e il periodo nero di quattro sconfitte consecutive, anche se contenute nello spazio di sole due settimane. Sul parquet del Cus Catania, ultimo in classifica, i biancorossi allenati da Flavio Priulla chiudono i giochi dopo un tempo, determinati a tornare subito a casa con due punti, conquistando il PalaCus per 78-111.

Non si può certo dire che i giovanissimi padroni di casa abbiano, però, lasciato strada spianata agli avversari senza provarci. E’ il capitano cussino Vitale a suonare la carica (chiuderà con ben 32 punti), ma ben presto arrivano i cinque punti di fila di Taylor e un gioco da tre punti di Gogua che mettono subito margine tra le due squadre. Con capitan Marisi già non al meglio e costretto ad abbandonare la gara dopo poco per un colpo al volto, è la tripla di Bruno segna il +11, che diventa +14 grazie al gioco interno di Ross, prima del parziale di 8-0 concesso nel finale ai padroni di casa, che sfruttano anche il bonus.

Nel secondo periodo, i biancorossi prendono il largo: D’Amico, al rientro in campo in condizioni adeguate dopo diverso tempo, ne mette due prima degli otto punti di fila di Taylor, anche con giochi da tre punti. Per il Cus arriva la tripla di Baldelli ed alcune penetrazioni vincenti del talentuoso Cicero, ma è la bomba di Mustacchio dopo i liberi di Gangarossa a mandare le squadre al riposo sul 35-56.

Ad una gara già indirizzata, il Cus di coach Guadalupi non vuole comunque stare, riuscendo ad alzare le medie in attacco, ma non riuscendo a contenere dall’altra parte i palermitani. Mustacchio e Ross timbrano in sottomano, mentre Taylor, Bruno e Gogua si mostrano infallibili dalla lunetta, sfruttando appieno il bonus raggiunto a metà terzo periodo.

Gli ultimi 10’ si aprono su un eloquente 61-87, ma c’è ancora tempo per altri punti di Mustacchio, una tripla di D’Amico e il personale conto aperto di Stevie Taylor, che chiude la gara con tre bombe di fila, rompendo il record personale e facendo segnare la migliore prestazione individuale dell’intera stagione sin qui con ben 43 punti.

Comunicato stampa Eagles Palermo

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*