Acireale travolgente a Santa Croce

Il 35ello di Lawrence decisivo nella difficile trasferta contro la Vigor… Prossima gara anticipata a sabato…

 

Emmolo Vigor S.C. Camerina               66
Basket Acireale             94

Santa Croce: Alabiso 2, Susino 6, Ben Ammar,Di Stefano P. 21,La Furia, Di Stefano G. 30,Occhipinti R. 5,Converso, Cavallo 2, Occhipinti A. Drago.All.re; Di Stefano.Tiri liberi 14 su 23.Tiri da tre punti: Occhipinti R. 1, Di Stefano P. 3.
Acireale: Vasta,Khomyn 12, Cerame 3, Gulisano 7, Sapuppo, Patanè 14, Lawrence 35,Venticinque 3, Panebianco 18, Privitera, Russo. All.re:Foti. Tiri liberi : 22 su 30.Tiri da tre punti: Patanè 1,Panebianco 5, Cerame 1, Gulisano 1, Khomyn 1.
Arbitri: Sigg. Ferraro e Massari di Ragusa.
Parziali: 10 a 25, 24 a 27, 13 a 21, 19 a 21.

 

 

Importante vittoria del Basket Acireale che supera fuori casa la compagine iblea della Vigor Santacroce col punteggio di 66 a 94. Una difesa quadrata ed intensa, anche se un po’ fallosa all’inizio, ed un attacco con quattro atleti in doppia cifra lanciano Acireale contro una Vigor, alla fine, troppo dipendente dalla coppia Di stefano P. e Di stefano G. (51 punti in due).La palla a due iniziale è della Vigor ma per due minuti buoni entrambi i quintetti hanno le mani fredde. Gulisano dalla lunetta firma l’uno a zero subito seguito da un canestro dal perimetro dei locali.La gara si accende ma i padroni di casa fanno fatica contro la difesa schierata ospite. I granata infatti in difesa conquistano rimbalzi uno dietro l’altro, alla fine ben 33, mentre gli esterni vanno a segno sia dalla media che dalla lunga distanza; pian piano Acireale si stacca, 5 ad 11 al sesto che diventa 10 a 25 alla prima sirena.L’inizio del secondo tempo vede un miniparziale di 4 a 0 per Susino e compagni ma il collettivo acese non si fa condizionare dai falli, dimostra una grande solidità in cima alla quale si erge Lawrence con 35 punti, 18 su 13 da due e 9 su 12 dalla lunetta, con 10 rimbalzi difensivi nei primi venti minuti. Panebianco colpisce da tre punti, 5 su 8 per lui, ed anche 7 rimbalzi in difesa.Patanè , 14 punti e 7 su 8 ai liberi, e Gulisano perdono qualche palla di troppo ma sono un movimento perpetuo in tutte le zone del campo.Cerame timbra il cartellino con la sua solita tripla ed Acireale al quinto è avanti 14 a 33, per poi andare all’intervallo lungo sul 34 a 52 .Terzo quarto.Santacroce non riesce ad invertire l’andamento della gara pur aggrappandosi a Di Stefano G. (30 punti, 10 su 14 dalla lunetta). Acireale allunga ancora con canestri sottomisura e percussioni in area che fanno male alla difesa, 45 a 67 al settimo, 47 a 76 alla fine del tempo.Al terzo minuto dell’ultima frazione di gioco si è sul 51 ad 81 con una tripla di Khomyn, bella prestazione la sua con 14 rimbalzi equamente suddivisi tra attacco e difesa e 12 punti.Ancora al quinto 53 ad 88 e la contesa man mano si avvia alla fine per una meritata vittoria degli ospiti acesi.Il prossimo turno, penultima giornata del campionato, vedrà gli atleti di coach Foti anticipare il proprio incontro casalingo contro la Pegaso Ragusa.Si giocherà infatti Sabato 25 Febbraio alle ore 20,00 presso l’Istituto Leonardo Da Vinci di Catania.

ba

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*