Giarre travolgente contro l’Amatori nei play-off

14ª vittoria di fila… Partita già chiusa a metà secondo quarto… Marzo implacabile, Arcidiacono immarcabile…

Giarre–Amatori 65-53
Parziali: 18-12, 41-22 (23-10), 57-32 (16-10), 65-53 (8-21).
PalaCannavò di Giarre, 11 marzo, 19:00

Basket Giarre: D’Urso, N. Leonardi, Quattropani 5, Caminiti 6, Ciaurella © 1, Genovesi, Cantarella, A. Leonardi 3, Marzo 23, Maccarrone 4, Arcidiacono 21, M. Costanzo 2. All.: D’Angelo.
Birrificio Amatori Messina: Mondello 16, Di Dio Busà 7, Irrera, Pace 11, Rizzo, Casablanca, Currò 2, Spanò, Romano, Valitri ©, Cordaro 4, D. Maggio 13. All.: M. Maggio. Vice: Restanti.

Arbitri: C. Esposito e Brugaletta. Udc: Lombardo, B. Spampinato e Quartarone.

Davanti a un palazzetto pieno, il Basket Giarre mette in chiaro che è intenzionato a proseguire la striscia aperta di 14 vittorie consecutive e che l’Amatori Messina dovrà mettere in campo ben più di quanto ha fatto vedere ieri per poter andare almeno a gara. Gli arancionero hanno giocato con discrete percentuali da tre, ma poi hanno commesso troppi falli e soprattutto non sono riusciti a limitare Alberto Marzo e Riccardo Arcidiacono, mattatori della serata.

Il primo, implacabile, imperversa da un lato all’altro del campo ricoprendo un po’ tutti i ruoli, alternandosi con Alfredo Leonardi e Simone D’Urso in regia, dando una mano a Riccardo Arcidiacono e Giuseppe Quattropani sotto l’anello. E soprattutto scontrandosi contro le mani degli avversari ad ogni penetrazione. Coach Ignazio D’Angelo però riceve tanto anche dall’immarcabile Arcidiacono: il lungo ha di fronte il solo Claudio Cordaro, che però non riesce a limitarlo e così l’acese segna a domina al rimbalzo. In generale, i gialloblù si dimostrano tutti motivati e inseriti bene nel contesto: ognuno sa esattamente cosa fare per ottenere il miglior risultato.

La gara decolla già a metà del secondo quarto, quando i messinesi non riescono a trovare il giusto assetto difensivo e sono anche sfortunati al tiro. Non bastano le triple di Mondello, Di Dio Busà e Maggio. Nell’ultimo quarto, a risultato già acquisito, vanno in campo le seconde linee e i messinesi rimontano dal -25 al -12, ma ormai è troppo tardi. Gara-2 si giocherà giovedì 16 marzo alle 19:30 al PalaTracuzzi, con i giarresi che cercheranno di evitare sorprese.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*