Castiglione: «Bisogna giocare ad altissima intensità»

Le parole a caldo del coach adranita dopo la gara-2 contro Alcamo… «La sconfitta all’andata ha fatto uscire l’orgoglio, il piano partita è stato rispettato»…

La vittoria di Adrano contro Alcamo, al netto delle polemiche, rimarrà negli annali del basket all’ombra dell’Etna. Subito dopo la partita, coach Vincenzo Castiglione è andato a festeggiare in mezzo ai tifosi dell’Armata Bianconera. Per lui il valore dell’impresa di andare a gara-3 è altissimo, in quanto lo stesso coach ha dichiarato che al termine della stagione non sarà più il capo allenatore degli adraniti.

«Queste finali devono essere giocate con altissima intensità – ci spiega -, non si possono lasciare al loro ritmo. Alcamo conta su giocatori di categoria superiore, ma che si possono mettere in difficoltà alzando i ritmi: li fai stancare nella loro metà campo, muovendo molto la palla, e il nostro piano partita è stato rispettato».

Anche la sconfitta in gara-1 è servita, paradossalmente: «Lì avevamo giocato bene per 15′, ma in contropiede e con tiri facili ci hanno spenti sfruttando un nostro black out. Giocando la nostra pallacanestro siamo riusciti ad andare a gara-3: dopo che c’è riuscita Torrenova con Giarre, non volevamo sfigurare! Qui nessuno mai ha festeggiato una promozione. E comunque in settimana è stato semplice lavorare: 43 punti subìti hanno permesso di far uscire l’orgoglio».

La difesa di Lo Faro e Grasso sulle stelle avversarie ha dato i suoi frutti: «Paride Giusti è un giocatore super – prosegue Castiglione -, appena si accende gira tutta la squadra, in contropiede e da tre e anche in difesa. Su Darío André, rispetto all’andata, abbiamo fatto qualche adeguamento in difesa, è una persona super e ci ha fatto i complimenti a fine partita».

Un ultimo accenno va alla tifoseria: «Penso che nessuno ha un tifo così in Sicilia… forse Trapani, Cefalù o Canicattì dei bei tempi. Non c’è solo la passione del centinaio di giovani che si definiscono ultrà, ma anche le famiglie, le ragazze, i bambini. Dobbiamo però essere più bravi a non far succedere certe cose, non c’è motivo che succedano».

Gara-3 si giocherà domenica 9 aprile alle 18:00 al PalaTreSanti: il campo darà il suo responso, il premio sarà la Serie C.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.