La Scala tira le somme della stagione del Cus Cus

La dirigente: «Meglio dello scorso anno, da migliorare il tiro e l’emotività»… Quattro convocati per l’All-Star siciliana…

La quarta stagione del Cus Cus Catania va in archivio. Il quinto posto in classifica, nel Girone D, rappresenta un piccolo record per i catanesi: è la prima volta che mettono due squadre alle spalle in classifica, Trapani e Barletta. La responsabile del progetto nato tra Centro universitario sportivo e Centro unità spinale del Cannizzaro, Elide La Scala, può ora tracciare un minibilancio.

«Questa stagione è stata migliore della precedente – spiega -, perché i ragazzi crescono continuamente. La cosa bella è avere sempre persone nuove, che dà una crescita. Speriamo di migliorare ancora. La difesa c’è, in attacco i tiri danno problemi, ma sistemeremo anche questo».

Per fare il salto di qualità «è mancata solo la realizzazione, ma i ragazzi se la giocano sempre con tutti, basti pesare alla partita contro Bari. Bisogna limare anche la parte emotiva. Noi siamo più giovani degli altri, piano piano anche noi cresciamo». E Gabriella Di Piazza rimarrà come coach? «Penso di sì», risponde La Scala.

Ci sono anche novità in vista dell’impegno della Nazionale FIPIC in Sicilia. Sono stati infatti segnalati per l’All-Star siciliana quattro nominativi: Daniele Pappalardo, Alfio Scuderi, Ivan Messina e Angelo Fonte rappresenteranno Catania insieme agli atleti di Olympic Trapani e I Ragazzi di Panormus. Si giocherà venerdì 21 aprile alle 10:30 al PalaFantozzi di Capo d’Orlando.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*