U-13, la tenace Alfa conquista la semifinale

Eliminata Siracusa grazie a un Morina all around player… Aretusa concentrata, ma dopo lo 0-9 non riesce a tenere gli alfisti…

Alfa – Aretusa 55-43
Parziali: 11-17, 28-24 (17-7), 45-37 (17-13), 55-43 (10-7).
Leonardo da Vinci di Catania, 12 maggio, 17:00

Polisportiva Alfa Catania: Cacciola 2, Catania 2, Morina 24, Delia 4, Raciti 2, Platania 11, Politi © 4, Galasso 6, Ingrassia, Gruttad’Auria, Spampinato, Zinna. All.: Di Masi. Vice: Famà.
Polisportiva Aretusa Siracusa: Virzì, Artale © 12, L. Sindoni 4, Marabita, I. Sindoni 5, Gugliotta 17, Bandiera 3, Sorano 2, Macauda, Cuzzipò, Famiano, Cascona. All.: Bonanno.
Arbitri: Fichera ed E. Foti. Udc: Calcagno ed Emerilli.

Un time-out chiamato da coach Davide Di Masi (foto R. Quartarone)

L’Alfa si qualifica per la semifinale regionale Under-13 al termine di una partita giocata a ritmi alti, grande agonismo e tanta tensione. Nessuno ci sta a perdere, soprattutto l’Aretusa beffata all’andata (dal +12 al -3 maturato nei minuti finali). Coach Giorgio Bonanno mette in campo un quintetto livellato verso l’alto, molto concentrato, ma che si trova davanti un’Alfa tenace e trascinata da un onnipresente Richard Morina. Davide Di Masi ha grandi risposte anche da altri elementi, soprattutto Politi, Galasso, Delia e Cacciola, ma è il n.10 ad essere decisivo con le sue giocate da all around player: rimbalzi, punti, lanci lunghi e falli subiti.

La partita viaggia sull’equilibrio per tutti e 40 i minuti, con gli aretusei che partono fortissimo (0-9), ma poi si fanno raggiungere a quota 19. Il grande sforzo della rimonta è premiato da un vantaggio che poi viene consolidato solo dopo l’intervallo lungo: 36-27. Più volte gli aretusei provano a rimontare, grazie alle giocate di Artale in area e Gugliotta dalla media, ma gli alfisti resistono e ora incontreranno in semifinale il Basket Club Ragusa, per l’ennesimo scontro stagionale sull’asse Etna/Iblei.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

L’Under 13 della Polisportiva Alfa festeggia la conquista delle semifinali della fase regionale. Il team rossazzurro piega l’Aretusa Siracusa anche nel match di ritorno, vinto con merito al Leonardo Da Vinci con il punteggio finale di 55-43. Partenza sprint dei siracusani con Artale e Gugliotta protagonisti. Gli alfisti rispondono con Morina, Delia e Platania, che tengono in partita il quintetto allenato da Davide Di Masi. Il primo parziale si chiude con l’Aretusa avanti di 6 (17-11). Nel secondo periodo, i catanesi trascinati da Morina, Platania, Politi e Galasso mettono la testa avanti riuscendo a mantenere il vantaggio, che aumenta nel terzo e nel quarto parziale. Una bella gara che conferma, nonostante la sconfitta, la bontà della formazione aretusea ben allenata dal tecnico Bonanno. La Polisportiva Alfa conferma quanto di buono fatto vedere nell’incontro d’andata con tutti i suoi cestisti votati sempre al sacrificio e al gioco di squadra. Un basket frizzante e con veloci contropiedi da parte degli etnei, che riescono a scalfire la strenua resistenza degli ospiti. Un plauso a coach Di Masi, che ha costruito un team valido dal punto di vista agonistico e tecnico.

“Sono orgoglioso di questi ragazzi – afferma il direttore sportivo dell’Alfa, Carmelo Carbone -. La vittoria è il giusto premio per l’impegno che mostrano sia in partita sia negli allenamenti. Ringrazio tutta la famiglia alfista, dai dirigenti ai tecnici, ma in particolar modo i genitori di questi meravigliosi ragazzi per i sacrifici che affrontano quotidianamente”.

L’Alfa è tra le prime quattro squadre della Sicilia nella categoria Under 13. I catanesi sfideranno la Nuova Virtus Ragusa in semifinale. Il primo match si giocherà al Leonardo Da Vinci il 18 maggio alle ore 17,30. La partita di ritorno è in programma a Ragusa il 24 maggio alle ore 19,30.

 

Addetto stampa

Polisportiva Alfa Catania

Umberto Pioletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *